Lissone: Coppa Agostoni, una tradizione che si rinnova

A cent’anni dalla fine della Prima Guerra Mondiale, sembra interessante sottolineare un nesso tra la nostra Coppa Agostoni e...


128 0
128 0

A cent’anni dalla fine della Prima Guerra Mondiale, sembra interessante sottolineare un nesso tra la nostra Coppa Agostoni e i due maggiori conflitti del Novecento.

Ugo Agostoni, con la vittoria nella Milano-Sanremo, toccava il vertice della sua carriera proprio in quel 1914 che, di lì a poco, avrebbe visto divampare la Grande Guerra. Sulle ceneri di un’altra guerra ancora più terribile, nel 1946, alcuni lissonesi avrebbero fatto nascere la corsa e in  onore del concittadino ciclista, ancora oggi porta il suo nome.

Così il sindaco di Lissone, Concettina Monguzzi, e l’assessore allo Sport, Renzo Perego, si preparano ad accogliere la 72^ edizione della Coppa Ugo Agostoni – Giro delle Brianze, in programma sabato 15 Settembre.

Ritrovo di partenza in via Bottego, il via ufficiale sarà poi dato in via Cattaneo. Arrivo previsto attorno alle 16 sul tradizionale traguardo di via Matteotti.

Se appare casuale la coincidenza tra la vittoria sanremese del 1914 e lo scoppio della guerra, certamente non lo è la decisione di inventare l’Agostoni proprio nel 1946, perché la voglia di rinascita post bellica ha trovato nello sport un modo d’esprimersi potente ed efficace – prosegue il saluto istituzionale dell’Amministrazione Comunale – Ed è molto significativo che, più di settant’anni dopo (72 per l’esattezza), tante persone continuino a dedicare, gratuitamente, tempo ed energie per mantenere viva la corsa e permettere che, da un anno all’altro, lo spettacolo dell’Agostoni possa andare in scena sulle strade lissonesi”.

Commenti