Brianzole in D: sorride solo la Leon

di Cristiano Comelli – Sorriso pieno per la Leon, pareggio con rimpianto per la Vis Nova Giussano, Folgore Caratese e Tritium cappaò. Vediamo nel dettaglio che cosa è stato...

215 0
215 0

di Cristiano Comelli – Sorriso pieno per la Leon, pareggio con rimpianto per la Vis Nova Giussano, Folgore Caratese e Tritium cappaò. Vediamo nel dettaglio che cosa è stato riservato alle brianzole nella quinta giornata del campionato di serie D.

FOLGORE CARATESE

La pattuglia di mister Giuseppe Commisso non è riuscita a riannodare i fili con la vittoria soccombendo in terra veneta per 2-1 contro il Sona. I veronesi si confermano schiacciasassi sul campo amico con la terza vittoria di fila dopo quelle con Crema e Castellanzese. La Folgore non è invece ancora riuscita a inanellare il primo successo in trasferta. Sona in gol al 4′ del secondo tempo con Barelloni che, da distanza ravvicinata, su passaggio dalla sinistra, fulmina Olivieri. Al 15′ Di Nardo, dal limite, sigla il raddoppio. Inutile il diagonale con cui Kouda, al 25′, cerca di riaprirla. Folgore decima con sette punti. “Sono sicuramente arrabbiato e deluso per il risultato – ha dichiarato Commisso – abbiamo disputato una partita equilibrata in cui abbiamo avuto buone occasioni, l’inferiorità numerica non può essere una scusante, abbiamo avuto una reazione d’orgoglio dopo il 2-1 e ci siamo proposti ma non è servito”.

VIS NOVA GIUSSANO

Cronaca di una vittoria buttata al vento. Avanti per 3-1 fino a un quarto d’ora dal termine al “Comunale” di Adro contro il Franciacorta, la Vis Nova Giussano si è dovuta accontentare del 3-3. Le lucertole non riescono così a collezionare il primo successo in trasferta e a riscattare la sconfitta di Crema. Vis Nova avanti al 35′ con un calcio di rigore trasformato da Fall. Quest’ultimo ha raddoppiato al 41′ con un colpo di testa sugli sviluppi di un corner dalla fascia destra. Al 3′ della ripresa il Franciacorta si è riportato in partita con una conclusione dal limite di Sodinha ma Calmi, al 18′, su azione di contropiede, ha riportato al largo i ragazzi di Marco Caddeo. I bresciani non si scompongono e al 31′ si rifanno sotto con un pallonetto di De Angelis per acciuffare il definitivo pareggio al 42′ con Mozzanica su assist dalla sinistra. Vis Nova terzultima con quattro punti.

LEON

L’unico sorriso della giornata viene da Vimercate dove la Leon ha fatto onore al suo nome piegando alla “Leon Arena” il Caravaggio per 3-2. La squadra di Alberto Motta, al secondo successo stagionale dopo quello con la Castellanzese, conserva così la sua imbattibilità interna e riscatta alla grande il pesante cappaò contro il Sangiuliano City. Leon avanti al 12′ con Paparella che sfrutta a dovere un’apertura di Ferrè. Al 14′ Bonseri, con un diagonale, raddoppia. Al 28′ si ripete su cross di Achenza. Il Caravaggio cerca di tornare in partita e al 31′ Fumagalli, con una sassata dal limite, accorcia le distanze. Al 36′ della ripresa fallo di Scaccabarozzi e calcio di rigore , Lamesta trasforma per il 3-2. Nel finale gli animi si accendono e si registra un’espulsione per parte, Ronchi per la Leon e Fumagalli per il Caravaggio. Vimercatesi undicesimi con sette punti.

TRITIUM

Il bis della vittoria contro l’Alcione non c’è stato. Contro una diretta concorrente per la tranquillità come il Ghiviborgo la Tritium di mister Danilo Tricarico è scivolata in terra lucchese per 2-1. Per i biancocelesti sembra mettersi bene con la rete dal limite di Gobbi al 44′, la quarta stagionale dopo le due al Fanfulla e quella contro l’Alcione. Al 15′ della ripresa , però, i toscani pareggiano con Tragni su assist di Marques e al 39′ la fanno loro con Aloia. Trezzesi ora ultimi con quattro punti soltanto insieme con il Progresso e bisognosi di risalire la china quanto prima.

Photocredits

Condividi

Join the Conversation