Boxe a Monza il titolo europeo Lorusso-Perez

Una serata all’insegna della grande boxe e della solidarietà. Questa mattina, a Palazzo Pirelli, nel corso di una conferenza stampa è stata presentata la sfida tra il pugile...

486 0
486 0

Una serata all’insegna della grande boxe e della solidarietà. Questa mattina, a Palazzo Pirelli, nel corso di una conferenza stampa è stata presentata la sfida tra il pugile lombardo Alessio Lorusso e lo spagnolo Sabastian Perez, valida per il titolo europeo Pesi Gallo EBU (European Boxing Union).

Presenti, tra gli altri, Alessandra Locatelli, assessore regionale alla Famiglia, Solidarietà sociale, Disabilità e Pari Opportunità, Antonio Rossi, sottosegretario con delega allo Sport, Olimpiadi 2026 e Grandi eventi e il consigliere regionale Alessandro Corbetta.

Regione Lombardia – ha affermato il sottosegretario Rossi – da sempre sostiene i grandi eventi. È un modo per promuovere non solo la nostra terra ma anche i valori sportivi. In questo caso, sarà una serata particolare perché, oltre all’assegnazione di un titolo europeo, vedremo anche una esibizione di atleti con disabilità. Sarà una bella serata”.

“Sono molto carico – ha dichiarato Alessio Lorusso – e non vedo l’ora di salire sul ring qui, in Lombardia, nella mia regione, davanti al pubblico di casa. Mi sto allenando duramente e, in futuro, sogno di diventare campione del mondo”.

Tra le novità dell’evento, in programma il 14 ottobre all’Arena di Monza, anche l’inserimento del match in una piattaforma del ‘Metaverso’ ma anche la cronaca audio dedicata ai non vedenti e, soprattutto, l’esibizione di ‘Special Boxe’ che vedrà protagonista il pugile con disabilità Simone Dessi.

“Questo evento – ha affermato l’assessore Locatelli – riesce a coniugare spettacolo sportivo e dimensione sociale, quindi merita grande attenzione. Sono molto contenta di aver conosciuto Alessio che è un grande campione e Simone che lo sta diventando.

Ringrazio la Federazione Pugilistica Italiana e le diverse associazioni che insieme costruiscono un percorso che rende lo sport sempre più accessibile. Gli atleti con disabilità si allenano come tutti gli altri, quotidianamente e con grandi sacrifici. Gareggiare e poter competere per vincere – ha concluso – è per tutti gli sportivi il sogno più grande”.

“Un appuntamento significativo sotto tanti punti di vista” – afferma Corbetta, che prosegue: “Abbiamo un pugile brianzolo che si batte per il titolo europeo, è giusto che venga sostenuto dal nostro territorio e auspico che vi sia una grande partecipazione di pubblico all’avvenimento”. “Un plauso all’organizzazione, inoltre, per l’inserimento nel programma della serata della disciplina della Special Boxe con la presenza dell’atleta disabile Simone Dessì, a dimostrazione che lo sport è inclusione sociale e opportunità di partecipazione per tutti”.

“La grande attenzione per le tematiche sociali viene confermata dalla possibilità che sarà data ai non vedenti di seguire l’incontro attraverso una descrizione audio dedicata”.

“Spazio anche all’innovazione tecnologica – continua Corbetta – dato che l’evento sarà inserito in una piattaforma del ‘Metaverso’, un nuovo modo di vivere gli avvenimenti sportivi attraverso i media ed una novità assoluta per il nostro Paese”.

“Regione Lombardia – conclude il consigliere Corbetta – sostiene e patrocina l’evento monzese. La presenza oggi in conferenza del Sottosegretario allo Sport Antonio Rossi e dell’Assessore alla Famiglia e Disabilità Alessandra Locatelli sottolinea l’attenzione regionale al tema della special boxe e in generale allo sport come inclusione sociale e miglioramento della qualità della vita per le persone disabili”.

Condividi

Join the Conversation