Vimercate diciotto artisti interpretano il tema del libro

Dopo il successo della prima edizione, che ha animato gli spazi della biblioteca di Vimercate nei mesi di Marzo e Aprile 2018 e che ha...


97 0
97 0

Dopo il successo della prima edizione, che ha animato gli spazi della biblioteca di Vimercate nei mesi di Marzo e Aprile 2018 e che ha goduto di una vasta partecipazione di pubblico e di un grande interesse, l’assessorato alla Cultura in collaborazione con Simona Bartolena e Armando Bettolini ha deciso di rendere il progetto Pagine una consuetudine annuale.

Ogni edizione sarà caratterizzata da una sfumatura tematica particolare, nell’ottica di un’esplorazione a 360° dell’idea di libro e di lettura, che apra una riflessione importante sul ruolo della parola scritta nella nostra società e sulla funzione fondamentale della biblioteca nella diffusione e divulgazione culturale.

Quest’anno il punto di vista scelto è quello della parola: parola come vocabolo, parola come fonema, parola come suono, parola come comunicazione, parola come racconto, parola come strumento di espressione, parola come segno, parola come decorazione.

La parola è stata una grande protagonista dell’arte del Novecento, che ne ha saputo indagare le possibilità espressive più diverse e interessanti. Dall’onomalingua di Depero (ospitato proprio in questi mesi nelle sale del MUST, il Museo del Territorio di Vimercate), alle parole inserite nelle composizioni cubiste, dagli inganni di Magritte alle icone pop di Robert Indiana, dalle composizioni degli artisti della Poesia Visiva, ai neon tautologici e alle definizioni da dizionario di Joseph Kosuth, la parola regna sovrana nella produzione artistica dell’ultimo secolo.

Ora profondamente legata al suo significato, ora usata come suono onomatopeico, ora trasformata in racconto, ora resa segno astratto, ideogramma, traccia, la parola offre infiniti motivi di riflessione e molteplici vie interpretative.

La mostra allestita negli spazi della Biblioteca di Vimercate si è sarà composta da 18 opere molto diverse tra loro, che interpretano il tema della mostra con stili, linguaggi, intenzioni e punti di vista assai differenti.

Gli autori dei lavori, selezionati con una call aperta, vanno da nomi già molto noti e storicizzati ad artisti emergenti. Presente in mostra anche un’installazione del gruppo Psiche e società, realtà molto attiva nell’ambito dell’arte terapia nel territorio di Vimercate.

L’inaugurazione si terrà sabato 4 Maggio alle ore 17.30 in biblioteca e la mostra sarà visitabile durante gli orari di apertura fino al 6 Luglio 2019. Espongono: Alberto Casiraghy, Angela Corti, Anna Boschi, Betty Danon, Claudia Canavesi, Michele Colleni, Ermenegildo Brambilla, Gagliardi AnnaMaria, Giovanni Sesia, Grazia Gabbini, Mimmo Iacopino, Ida Rosa Scotti, Lorenzo Vergani e Alessandro Pazzi, Luciano Pea, Nicolò Quirico, Psiche e Società, Miriam Salvetti, Vincenzo Balena.

Condividi
monza in diretta

Commenti