Quante bufale al tempo del Coronavirus

Tante preoccupazioni desta il Coronavirus ma non mancano le persone che si divertono ad allarmare ancora di più con bufale che spediscono tramite whatsapp creando ancor di più...

277 0
277 0

Tante preoccupazioni desta il Coronavirus ma non mancano le persone che si divertono ad allarmare ancora di più con bufale che spediscono tramite whatsapp creando ancor di più scompiglio e paura nelle persone.

Ultima novità è un audio nel quale una donna mette in guardia dalla possibilità che le forze dell’ordine, con l’utilizzo di telecamere  bordo mezzo, controllino gli automobilisti che si recano in auto per fare la spesa.

Così, secondo la voce dell’audio, i Carabinieri e la Polizia sono autorizzati a far  rispettare le norme del Decreto ed effettuare i controlli anche qualche giorno dopo che si è fatta la spesa o ci si è recati a fare il pieno alla macchina.

La donna, prosegue, affermando che il soggetto sottoposto a controllo è obbligato a dimostrare il motivo dell’uscita da casa e quindi dover esibire lo scontrino. A sostegno della teoria la donna chiama in aiuto un Carabiniere di cui non cita né nome ne cognome a garanzia di quanto affermato.

In questo periodo la rete, così come i social dovrebbero essere strumenti che aiutino la gente nell’affrontare la solitudine, i momenti difficili e non essere utilizzati come veicoli per  divulgare bufale e fake news, che purtroppo abbondano a discapito anche di una corretta informazione sanitaria sul coronavirus.

Foto di Pexels da Pixabay

Condividi

Join the Conversation