Monza, Park Angels contro la maleducazione nel Parco

Gli episodi sono diventati troppi: cani senza guinzaglio che azzannano anatre, scoiattoli e altri animali, regolamento del Parco di Monza e dei giardini reali calpestato, maleducazione a volte...

481 0
481 0

Gli episodi sono diventati troppi: cani senza guinzaglio che azzannano anatre, scoiattoli e altri animali, regolamento del Parco di Monza e dei giardini reali calpestato, maleducazione a volte senza limiti da parte di chi ha torto.

Per rispondere a questa emergenza scendono in campo i «Park Angel», volontari chiamati alla cura e alla tutela della flora e della fauna nei Giardini della Villa Reale e nel Parco di Monza (che con i suoi quasi 700 ettari è il più grande parco europeo circondato da mura). Con i Park Angel – spiega il Sindaco e Presidente del Consorzio Villa Reale e Parco Dario Allevi – avremo un ulteriore presidio qualificato sul territorio, sia per una maggiore sicurezza e vivibilità del nostro polmone verde, sia come strumento di contrasto dei fenomeni di maleducazione e inciviltà. Siamo convinti che la qualità della vita passi anche da diverse forme di collaborazione di tutti i soggetti che, a diverso titolo, decidano di prendersi cura della nostra città».

I «Park Angel», che indosseranno una pettorina bianco-rossa, dovranno contribuire alla diffusione di una cultura di rispetto della flora e della fauna del Parco, al recupero di eventuali animali feriti, alla diffusione di informazioni storiche e ambientali relative alle zone di maggior pregio dei Giardini della Villa Reale.

Volontari per diffondere i valori della tutela dell’ambiente. «Purtroppo la maleducazione di pochi rischia di mettere in cattiva luce la stragrande maggioranza dei proprietari di cani che frequentano Parco e Giardini della Villa Reale nel pieno rispetto delle norme, spiega l’Assessore all’Ambiente Martina Sassoli. L’azione del “Park Angel” dovrà essere rivolta alla sensibilizzazione ambientale. I volontari dovranno diffondere quotidianamente a un pubblico sempre più vasto i valori del rispetto dell’ambiente. In particolare la tutela del patrimonio verde e degli animali, ma anche la necessità che il Parco, in tutta la sua bellezza, sia più fruibile, promuovendo una pacifica convivenza tra uomo e natura. Per questo, d’accordo con il tavolo per il Benessere degli animali, abbiamo deciso di lanciare questo progetto che mira a coinvolgere cittadini volontari per la cura, il presidio e la tutela del nostro bene più prezioso: il Parco Reale».

Il Comune ha lanciato una nuova call to action per reclutare i «Park Angel»: fino a venerdì 20 settembre tutti i cittadini attivi maggiorenni, i gruppi informali, i comitati e le associazioni potranno aderire al patto di collaborazione compilando il modulo scaricabile dal sito www.monzapartecipa.it e inviandolo all’indirizzo email benicomuni@comune.monza.it, oppure consegnarlo ai Centri Civici della città.

Gli «angeli» del Parco, prima di diventare operativi, dovranno seguire un percorso di formazione specifico che comprenderà: tecniche sul recupero degli animali domestici e selvatici feriti e procedure di primo soccorso, nozioni sul Regolamento del Parco e conoscenze storiche e ambientali sui giardini della Villa Reale e il Parco di Monza, competenze base sulle modalità di approccio e relazione con gli utenti dei Giardini. Il corso si svolgerà in autunno e, subito dopo, i «Park Angel» entreranno in servizio.

È possibile consultare il sito www.monzapartecipa.it, scrivere all’indirizzo email benicomuni@comune.monza.it oppure contattare il numero di telefono 039/2372451 dal lunedì al giovedì dalle 9 alle 15 e il venerdì dalle 9 alle 12.

Condividi
monza in diretta

Join the Conversation