Monza, ok all’emendamento che salva il Gran Premio

L'emendamento "salva Gran Premio" approvato al Senato in Commissione Affari Costituzionali squarcia le nubi sopra i cieli di Monza e restituisce serenità al futuro della...


168 0
168 0

L’emendamento “salva Gran Premio” approvato al Senato in Commissione Affari Costituzionali squarcia le nubi sopra i cieli di Monza e restituisce serenità al futuro della Formula 1 nell’Autodromo brianzolo. Finora le fitte maglie della legge Madia impedivano all’ACI di investire i milioni necessari al rinnovo del contratto, ma ora i vincoli possono dirsi superati.

A cantare vittoria è il primo firmatario dell’emendamento, il senatore leghista Max Romeo che commenta: “Monza è da sempre vetrina del nostro Paese nel mondo: dare un segnale di presenza e di efficienza anche nello sport rientra nelle intenzioni di buonsenso e buongoverno della Lega”.

“Ancora una volta la Lega ha avuto un ruolo da protagonista – afferma Cesare Gariboldi, capogruppo della Lega in Consiglio Comunale –  nel salvataggio del Gran Premio sul circuito monzese. Da anni il nostro movimento è in prima fila nella difesa della tradizione motoristica rappresentata dall’Autodromo e dalla sua storia”.

 

Commenti