Lissone aderisce alla misura regionale “Nidi Gratis”

Il Comune di Lissone aderirà per il quinto anno consecutivo a “Nidi gratis”, la misura di sostegno economico che prevede l’erogazione da parte di Regione Lombardia di “buoni...

283 0
283 0

Il Comune di Lissone aderirà per il quinto anno consecutivo a “Nidi gratis”, la misura di sostegno economico che prevede l’erogazione da parte di Regione Lombardia di “buoni di servizio” finalizzati ad azzerare la retta pagata dalla famiglia per nidi pubblici o per i posti acquistati presso nidi privati e convenzionati con il Comune, integrando di fatto le agevolazioni tariffarie già previste e applicate in base a regolamenti sull’ISEE (Indicatore della Situazione Economica Equivalente).

Con nota dello scorso 5 agosto 2020 e come ufficializzato attraverso il proprio portale istituzionale, anche per la prossima annualità Regione Lombardia ha confermato il sostegno alle famiglie facilitando l’accesso ai servizi per la prima infanzia e rispondendo al bisogno di conciliare vita e lavoro.

Il Comune di Lissone aderirà formalmente alla misura entro la fine del mese di agosto secondo la tempistica resa nota dalla Regione; al proposito, nelle scorse ore è stata trasmessa una nota agli Asili Nido privati del territorio con la quale, preannunciando l’adesione comunale, si è chiesto di conoscere quali strutture intendano aderire alla misura e per quanti posti.

Oltre che per le famiglie frequentanti il nido comunale Tiglio, sarà infatti possibile accedere alla misura “Nidi Gratis” anche per le famiglie i cui figli frequenteranno i nidi privati con posti in convenzione, il cui elenco verrà reso noto entro l’inizio del mese di settembre.

L’adesione da parte del Comune a questa misura regionale si aggiunge ad altri aiuti comunali già previsti da diversi anni per le famiglie con bambini piccoli, in particolar modo per favorire l’inserimento di bambini/e al nido, per promuovere l’occupazione femminile con la conciliazione famiglia/lavoro e per sostenere le famiglie in un momento di particolare fragilità economica e sociale” afferma il sindaco di Lissone, Concettina Monguzzi.

Condividi

Join the Conversation