L’importanza del settore della logistica per la Lombardia

La Lombardia, locomotiva trainante dell’economia italiana, riveste un ruolo di primo piano nel panorama della logistica nazionale e internazionale. La posizione strategica e la presenza di importanti infrastrutture...

233 0
233 0

La Lombardia, locomotiva trainante dell’economia italiana, riveste un ruolo di primo piano nel panorama della logistica nazionale e internazionale. La posizione strategica e la presenza di importanti infrastrutture consentono alla regione di distinguersi e di imporsi come crocevia commerciale cruciale per il trasporto di merci.

In questo articolo ci concentriamo su alcuni punti chiave della logistica che hanno un notevole impatto sulla crescita e sulla competitività della regione, per poi spostare l’attenzione sui macchinari e sui materiali moderni per l’imballaggio che pure rivestono un ruolo centrale per il settore.

L’importanza della logistica in Lombardia: i punti chiave

La Lombardia vanta una rete infrastrutturale ben sviluppata con strade, autostrade, ferrovie e trasporti che favoriscono lo spostamento di merci e persone da e per la regione, ma anche il transito attraverso l’Italia e l’Europa.

Nella regione lombarda inoltre si concentrano molti distretti industriali e centri di produzione in settori chiave come la moda, l’elettronica, l’automotive e l’agroalimentare. Tutte queste industrie richiedono una logistica efficace per il trasporto di materie prime, prodotti semilavorati e prodotti finiti.

Milano è il cuore pulsante finanziario e commerciale della regione e ospita eventi di portata internazionale come la Fashion Week e il Salone del Mobile che richiamano ogni anno migliaia di persone. Queste fiere internazionali richiedono una rete logistica efficiente e ben strutturata per la gestione delle esigenze di trasporto e di distribuzione.

Per mantenere la competitività delle imprese lombarde sui mercati nazionali e internazionali è quindi necessaria una logistica efficiente che riduce significativamente i tempi di consegna e i costi di trasporto. Le aziende possono così concentrarsi sui loro core business e avere una maggiore disponibilità economica per crescere e offrire servizi e prodotti migliorati.

Ridurre ulteriormente l’impatto ambientale è una delle sfide della logistica moderna, per questo motivo si stanno studiando soluzioni e materiali green che si basano sul riciclo e sull’utilizzo di materiali sostenibili e biodegradabili.

I macchinari moderni per l’imballaggio

La logistica moderna è cambiata e, rispetto a 20-30 anni fa, fattori come la rapidità e l’efficienza sono sempre più importanti. Le aziende per essere competitive devono gestire ordini sempre più massicci che vanno evasi in tempi rapidi, quindi l’imballaggio deve essere semplice e veloce. Si sono quindi sviluppati macchinari moderni per l’imballaggio, come quelli forniti da Emme Cinque, che snelliscono il lavoro degli operatori che in molti casi devono svolgere una semplice operazione di controllo, senza neanche intervenire.

Tra le macchine moderne per imballaggio e confezionamento spiccano le reggiatrici e le saldatrici per sacchetti. La macchina reggiatrice, che può essere automatica o manuale, garantisce la stabilità della merce durante la movimentazione preservandola da urti e scossoni. La saldatrice per sacchetti si basa invece sulla saldatura a caldo, pulita ed economica, che chiude il sacchetto in modo sicuro e che garantisce la consegna al cliente finale del prodotto perfettamente sigillato e con un’ottima tenuta all’acqua e all’aria.

Ci sono poi le macchine per l’imballaggio sottovuoto, capaci di rimuovere l’aria dall’imballaggio prima di sigillarlo, prolungando così la durata di conservazione dei prodotti e mantenendone l’integrità, la freschezza e la qualità. Questi macchinari sono utilizzati generalmente per alimenti freschi come carne, pesce, formaggi e prodotti pronti.

Per una rapida gestione dei prodotti, ma anche per rispettare le rigide norme sulla tracciabilità dei prodotti, sono sempre più utilizzate le macchine per l’etichettatura che applicano le etichette sulla merce o sugli imballaggi in modo preciso. Possono gestire etichette di varie dimensioni e materiali e all’occorrenza possono essere integrate con altri sistemi di produzione per garantire una tracciabilità accurata di ogni prodotto.

In generale esistono tantissimi macchinari moderni pensati specificamente per l’imballaggio che offrono soluzioni innovative e tecnologicamente avanzate per le diverse industrie e per i diversi prodotti sul mercato.

I materiali moderni per l’imballaggio

​Altrettanto importanti sono i materiali di imballaggio che devono garantire la protezione, la conservazione e la presentazione ottimale dei prodotti, riducendo allo stesso tempo l’impatto ambientale.

Tra questi materiali spiccano la carta e il cartone sostenibili, provenienti per l’appunto da fonti sostenibili come foreste gestite in modo responsabile o materiali riciclati. Con questi materiali si possono realizzare scatole, sacchetti, cartelli e altri tipi di imballaggio.

Molto gettonate anche le casse in legno, disponibili in ogni dimensione, sia con pieghevoli sia a montaggio finito. In particolare la versione pieghevole consente di ridurre lo stoccaggio al minimo e facilita la movimentazione quando la cassa è ancora vuota.

Tra i materiali di ultima generazione ci sono quelli a base di cellulosa, cioè derivanti da piante come il mais, la canna da zucchero o la cellulosa riciclata che hanno un impatto ambientale praticamente zero. Questi materiali rappresentano un’ottima alternativa alle plastiche tradizionali.

In ogni caso anche la plastica sta “cambiando pelle”, infatti sul mercato si propongono plastiche riciclabili sviluppate per ridurre l’uso di plastica vergine e per promuovere il riciclo di materiali. Sono stati studiati e progettati anche materiali plastici biodegradabili che si decompongono in modo naturale nell’ambiente, riducendo il problema dello smaltimento dei rifiuti plastici.

Condividi

Join the Conversation