La Spesa Solidale degli Amici di Monsignor Pirovano

Prosegue a pieno ritmo la «Spesa solidale», l’iniziativa promossa dall’Associazione Amici di Monsignor Aristide Pirovano con il patrocinio del Comune di Erba, a favore delle famiglie del territorio...

218 0
218 0

Prosegue a pieno ritmo la «Spesa solidale», l’iniziativa promossa dall’Associazione Amici di Monsignor Aristide Pirovano con il patrocinio del Comune di Erba, a favore delle famiglie del territorio in difficoltà a causa dell’emergenza Coronavirus.

Nelle scorse settimane circa 130 pacchi contenenti generi alimentari non deperibili (fruibili per circa un mese) sono stati confezionati e immagazzinati nel centro di raccolta presso la Casa “Simone di Cirene” di Buccinigo ed è in corso la loro distribuzione alle persone che ne hanno bisogno.

L’iniziativa si fonda sulla generosità degli erbesi che, recandosi a fare la spesa presso i supermercati Famila di Erba (via delle Grigne 14), Iperal di Erba (via Volontari della Libertà 2) ed Eurospin di Merone (via Nuova Vallassina 7), possono acquistare generi alimentari supplementari e depositarli in ceste appositamente segnalate.

Una volta immagazzinati, i beni vengono confezionati dai volontari impegnati nell’operazione – Cristina Tagliabue, Caterina Baruffini, Alessandro Castelnuovo, Gianluigi Nava (ideatore dell’iniziativa), Severino Rusconi e Rosanna Pirovano -, che successivamente li consegnano a domicilio (con le dovute garanzie e precauzioni) ai cittadini e alle famiglie segnalate dai Servizi sociali del Comune di Erba che non beneficiano già di altre misure di sostegno. Tra i pacchi ce ne sono anche alcuni specificamente dedicati ai bambini dagli 0 ai 3 anni, e quindi opportunamente confezionati in funzione delle loro esigenze.

Da segnalare anche le encomiabili iniziative di aziende che hanno voluto personalmente contribuire alla «Spesa solidale».

Messico Caffè, in particolare, ha fornito un ingente quantitativo di caffè, mentre gli stessi dipendenti del supermercato Famila hanno costituito un fondo utile a “integrare” i pacchi che fossero sprovvisti di qualche genere specifico.

Condividi

Join the Conversation