In arrivo il marchio “Qualità artigiana lombarda”

“Riconoscere le eccellenze dell’artigianato lombardo per rilanciare l’intero comparto, con un marchio regionale riconoscibile e garanzia di qualità”. Così il besanese Alessandro Corbetta, consigliere regionale, interviene in merito...

393 0
393 0

“Riconoscere le eccellenze dell’artigianato lombardo per rilanciare l’intero comparto, con un marchio regionale riconoscibile e garanzia di qualità”. Così il besanese Alessandro Corbetta, consigliere regionale, interviene in merito al progetto di legge “Istituzione del riconoscimento Qualità Artigiana Lombarda” di cui è primo firmatario e che è stato presentato al Pirellone.

“Un provvedimento che oggi è ancora più necessario – spiega il leghista Corbetta – in quanto può essere uno strumento efficace per uscire da questo straordinario momento di crisi dovuto al Coronavirus. Un semplice bollino di qualità, che già altre Regioni hanno adottato, in grado di rivitalizzare interi settori promuovendo il kmzero, il rispetto dell’ambiente e della tradizione lombarda dei lavori fatti “a regola d’arte”. Il cittadino sarà in grado finalmente di distinguere i prodotti del nostro territorio fra le migliaia di proposte presenti in commercio”.

“Il marchio sarà concesso dalla Regione non a tutte le imprese ma solo a quelle che operano nel rispetto della tradizione e della qualità dei prodotti. Sarà valido inoltre per sei anni, al termine dei quali dovrà essere rinnovato. La durata temporale limitata stimola le attività a mantenere i propri standard qualitativi e consente il periodico monitoraggio da parte della Regione”.

“Il progetto di legge – conclude il consigliere regionale – riguarda tutti gli ambiti dell’artigianato lombardo, dal manifatturiero all’artistico e all’alimentare, in modo da valorizzare il maggior numero di imprese possibile”.

Nella  foto il Consigliere Regionale Alessandro Corbetta (a dx) e il capogruppo Lega in Consiglio Regionale Roberto Anelli. 

Condividi

Join the Conversation