Agricoltura, Rolfi e Corbetta visitano noccioleto a Besana (MB)

“La corilicoltura in Lombardia è ancora poco diffusa, ma ha straordinari margini di sviluppo soprattutto in aree come la Brianza e la fascia...


412 0
412 0

La corilicoltura in Lombardia è ancora poco diffusa, ma ha straordinari margini di sviluppo soprattutto in aree come la Brianza e la fascia collinare pedemontana che più che mai necessitano di riconvertire i campi agricoli sempre più spesso abbandonati o lasciati incolti. Per questo l’esempio di giovani imprenditori come Giacomo può essere uno stimolo per altri ragazzi che vogliano investire in una tipologia di coltura redditizia e con un futuro”. Lo hanno detto l’assessore regionale lombardo all’Agricoltura, Alimentazione e Sistemi verdi Fabio Rolfi e il consigliere Regionale della Lega Alessandro Corbetta che hanno visitato il noccioleto di Giacomo Citterio a Besana in Brianza (Mb).

La Regione Lombardia ha messo a disposizione dei giovani imprenditori ben 11,5 milioni e mezzo di euro per iniziare la propria attività agricola o per riconvertire quella ereditata e crediamo che questo possa essere un buon settore su cui investire” hanno aggiunto Rolfi e Corbetta.

I noccioleti in Lombardia si contano sulle dita di una mano, nonostante il clima nella nostra regione sia favorevole. Quello delle nocciole è un mercato che vogliamo aiutare a sviluppare perchè può davvero essere il futuro dell’agricoltura in Brianza e in tutta la Regione. Quella di Besana – concludono Rolfi e Corbetta – è una realtà davvero innovativa da cui prendere esempio“.

Commenti