Il PalaDesio cerca un nuovo gestore

Approvata la delibera comunale per la ricerca di manifestazioni di interesse a gestire in concessione il PalaDesio. L’attuale gestione affidata dal 2007 alla ASD Ginnastica Ritmica San Giorgio...

165 0
165 0

Approvata la delibera comunale per la ricerca di manifestazioni di interesse a gestire in concessione il PalaDesio. L’attuale gestione affidata dal 2007 alla ASD Ginnastica Ritmica San Giorgio 79 scadrà nel giugno 2020.

La durata della concessione sarà stabilita in base al piano proposto dal soggetto che manifesterà l’interesse a presentare un progetto di gestione, che dovrà prevedere anche una serie di investimenti richiesti dall’Amministrazione Comunale di Desio (circa 250 mila euro, tra cui il rifacimento della copertura).

Il Paladesio ha ospitato e ospita le gare delle squadre nazionali di basket della Pallacanestro Cantù, dell’Olimpia Milano, della serie A di pallavolo e di ginnastica ritmica. Nell’impianto, il secondo per capienza in Lombardia dopo il Forum di Assago (13200 persone) in grado di ospitare circa 8000 persone (6500 gradinate e 1300 parterre) sarà possibile organizzare attività e manifestazioni sportive, culturali, sociali, ricreative, ma anche eventi di spettacolo e di intrattenimento.

Per l’elaborazione del piano economico finanziario e gestionale il soggetto proponente avrà a disposizione la relazione programmatica commissionata dal Comune di Desio allo Studio Cavaggioni e all’Ingegnere Guglielmo Sorio. Lo studio sarà allegato ai documenti di gara.

Alla chiusura dei termini per la presentazione delle manifestazioni di interesse, il progetto proposto con l’offerta economica più vantaggiosa sarà messo a gara, assicurando al proponente un diritto di prelazione per lo sforzo progettuale compiuto nella prima fase. Tra i plus garantiti al gestore ci saranno la possibilità di dare il nome alla struttura, di godere dello sfruttamento pubblicitario (interno ed esterno), di posizionare segnaletica stradale sponsorizzata e altro.

Tra gli oneri di cui il gestore dovrà farsi carico vi saranno quelli di custodia, delle utenze, di pulizia, delle licenze, dei piani sicurezza, della cura e manutenzione ordinaria e straordinaria. Il soggetto dovrà anche pagare un corrispettivo annuo comunque commisurato al piano economico e finanziario e alla redditività delle strutture.

Condividi
monza in diretta

Join the Conversation