Lissone approvata la variante al PGT

Lunedì 18 Novembre, nel corso dell’ultima delle tre sedute di Consiglio Comunale convocato sull’argomento, è stata approvata la variante al Piano di Governo del Territorio del Comune di...

233 0
233 0

Lunedì 18 Novembre, nel corso dell’ultima delle tre sedute di Consiglio Comunale convocato sull’argomento, è stata approvata la variante al Piano di Governo del Territorio del Comune di Lissone.

Il nuovo documento urbanistico, redatto a seguito di un percorso iniziato con del giugno scorso, disegna uno scenario di sviluppo per il futuro del territorio all’insegna della sostenibilità e della tutela del suolo libero rimasto, creando occasioni per lo sviluppo commerciale della città.

La variante al PGT conferma la prerogativa di salvaguardare il territorio disincentivando l’espansione edilizia, sottolineando in tutte le sue scelte la difesa delle aree agricole e a verde. Sono tre i cardini attorno ai quali ruotano tutte le scelte dell’Amministrazione Comunale: stop a nuova costruzione residenziale, via libera a progetti che favoriscano la rigenerazione del tessuto commerciale cittadino e creino – oltre a nuovi posti di lavoro – anche un miglioramento in termini di parcheggio e viabilità.

Due le aree principali al centro delle modifiche attuate, contenute nella Variante al Piano dei Servizi e al Piano delle Regole del PGT Vigente.

Nell’«area Decathlon» è stato dato il via libera ad un’operazione urbanistica che bloccherà la potenziale realizzazione di circa 40 nuovi appartamenti (8.500 metri cubi residenziali) e consentirà un ampliamento degli spazi a disposizione della catena di negozi sportivi.

Il punto vendita già esistente potrà avere un piccolo ampliamento, con un significativo incremento occupazionale, consentendo così la permanenza di Decathlon che, altrimenti, aveva paventato la possibilità di svilupparsi altrove, lasciando Lissone. La città avrà un potenziale incremento dell’occasione e la sistemazione della viabilità nell’area del controviale della Valassina, oggi più che affollato nei giorni festivi e di acquisti.

Modifiche riguarderanno anche l’area del Palazzo del Mobile, dove l’operatore commerciale che si insedierà avrà la possibilità di ampliare il numero di posti auto e di inserire nella struttura un punto di ristoro.

Anche in questo caso, l’obbiettivo era quello di favorire la gestione della sosta senza che la stessa venisse “scaricata” sulle vie limitrofe con gli inevitabili disservizi per i residenti e favorire, altresì, il recupero di un edificio storico in stato di abbandono da anni. Il recupero di un polo commerciale storico come quello di Palazzo del Mobile, una volta entrato a pieno regime, attirerà ulteriore clientela in città generando un possibile volano positivo per tutte le attività comprese quelle della filiera legno-arredo che si trovano territorialmente vicine allo stabile.

L’approvazione della variante al PGT ha permesso all’Amministrazione Comunale di sistemare e chiarire le Norme Tecniche di Attuazione, dopo un percorso di dialogo e confronto con i professionisti e gli operatori, accogliendo le indicazioni di coloro che tali norme usano quotidianamente e fornendo agli uffici un apparato normativo più chiaro e lineare.

Condividi
monza in diretta

Join the Conversation