Gran Premio ecco il piano speciale della mobilità

Ecco il piano speciale della mobilità per la 90° edizione del Gran Premio di Formula 1. Il testo, elaborato dal Comune di Monza, è stato condiviso in Prefettura...

276 0
276 0

Ecco il piano speciale della mobilità per la 90° edizione del Gran Premio di Formula 1. Il testo, elaborato dal Comune di Monza, è stato condiviso in Prefettura con le forze dell’ordine e con tutti i soggetti coinvolti nella macchina organizzativa del grande evento.

I 5 parcheggi speciali e le navette: Sono circa 6400 i parcheggi disponibili per chi raggiunge Monza in auto. 1850 i posti nel nuovo parcheggio ‘verde’ istituito in via Parco a Biassono presso l’area esterna del parco, che prevede anche 50 posti per i camper; 1000 posti nel parcheggio ‘oro’ interno al Parco; 250 in quello ‘viola’ in via Martiri delle Foibe; 950 in quello ‘marrone’ a Biassono cui si aggiungono 60 posti per bus; 2300 in quello ‘blu’ in Viale Stucchi, dove per la prima volta troverà spazio anche un’area per lo scarico dei passeggeri in arrivo in città con i bus turistici. Il servizio navetta è garantito per collegare i parcheggi blu e viola e per collegare la stazione ferroviaria attraverso la linea nera.

Per il parcheggio taxi è stata individuata un’area a Biassono lungo via Cesana e Villa, in prossimità dell’ingresso di via Santa Maria delle Selve.

Tutte le info, gli orari e i costi sono consultabili online su www.monzamobilita.it e su www.comune.monza.it dove sono riportati anche gli itinerari consigliati per raggiungere le aree di parcheggio, ben visibili anche grazie alla cartellonistica che sarà installata nei prossimi giorni in città.

I collegamenti ferroviari12 treni speciali sono previsti da Milano-Porta Garibaldi con arrivo a Biassono–Lesmo Parco e 9 corse di ritorno per la stessa tratta con fermata a Monza; sono 54 le corse di Trenord che raggiungono la stazione di Monza tra le 7 e le 14.

Sicurezza: l’impegno della polizia locale e della Protezione CivileIn ausilio al Comando di Polizia Locale, che metterà in campo 87 operatori nella giornata di venerdì, 96 sabato e 112 domenica arriveranno rinforzi da ben 10 Comuni: Baranzate, Cologno Monzese, Dairago, Golasecca, Lodi, Melzo, Montodine, Paderno Dugnano, Saronno e Vanzago. Nella giornata di domenica i presidi copriranno 26 postazioni al mattino e 29 al pomeriggio.

18 Guardie Ecologiche Volontarie saranno impegnate nella tre giorni. La Protezione Civile dislocherà i propri operatori in base a quanto previsto nel Piano Comunale di Emergenza.

+Il ‘Cruscotto Emergenze’. Per la prima volta in questa edizione nella Centrale Operativa Interforze interna all’Autodromo verrà utilizzato il Cruscotto Emergenze, per la gestione integrata delle informazioni provenienti da diverse centrali operative durante il GPF1.

Inizialmente elaborato dai Sistemi Informativi di Regione Lombardia per il monitoraggio delle situazioni di rischio durante EXPO 2015, il sistema consente di condividere su un’unica piattaforma web alcune informazioni essenziali di un determinato ambito/evento, presentando su una cartografia digitale sia dati “statici” (come possono essere quelli legati alle infrastrutture o ai percorsi) sia dati “dinamici”, quali ad esempio i dati pluviometrici ed idrometrici o, se disponibili, i dati di riempimento dei parcheggi ecc.

Molte sue funzioni sono implementate direttamente dai sistemi gestionali delle varie centrali operative, come quella di AREU e presto dei VVF, che consentono di vedere il dislocamento delle risorse che stanno svolgendo gli interventi sul territorio in tempo reale, o dello stato di “congestione” dei Pronto Soccorso o ancora la possibilità di monitorare lo stato del traffico sulla rete viaria regionale e lo stato dei treni nelle stazioni. Lo strumento, messo a disposizione della Protezione Civile di Monza, permetterà di condividere queste informazioni all’interno della centrale operativa interforze.

Testeremo anche a Monza questo strumento che potrebbe rivelarsi utile nella gestione dei grandi eventi che impattano sulla viabilità cittadina – spiega l’Assessore alla Sicurezza Federico Arena –  Ringrazio fin da subito gli agenti della Polizia Locale e tutti coloro che sono impegnati nella macchina organizzativa: grazie ai loro sforzi, insieme ai tanti volontari in servizio, ci sono tutte le condizioni perché il GP sia un grande spettacolo, da vivere in condizioni di sicurezza e con disagi limitati per i monzesi”. 

Condividi
monza in diretta

Join the Conversation