Agrate Brianza le vasche volano fanno il tris

Dopo quelle di via Puccini e di via Battisti, ad Agrate Brianza è in fase di partenza il cantiere per la costruzione di una terza vasca volano. Ancora...

185 0
185 0

Dopo quelle di via Puccini e di via Battisti, ad Agrate Brianza è in fase di partenza il cantiere per la costruzione di una terza vasca volano. Ancora una volta, a realizzarla sarà BrianzAcque, gestore unico del Servizio Idrico Integrato, con un intervento, che prevede un impegno economico complessivo di 830 mila euro.

Scopo del nuovo invaso di laminazione delle acque, che troverà spazio sotto il parcheggio Aldo Moro, è quello di proteggere via  Don Cantini e i suoi abitanti dai ripetuti fenomeni di allagamenti.

Interviene il Presidente e Ad di BrianzAcque, Enrico Boerci: “Le vasche volano rappresentano senz’altro un antidoto alle conseguenze delle mutazioni del clima  a protezione delle persone e dei territori. Come le due precedenti, anche quest’opera  è frutto della sinergia e del dialogo continuo tra la nostra azienda, partecipata dai comuni della Brianza e l’Amministrazione Comunale di Agrate”.

Aggiunge l’ing. Massimiliano Ferazzini, responsabile del settore Progettazione e Pianificazione della società pubblica dell’idrico brianzolo: “ Qualche tempo fa, avevamo promesso agli abitanti di via Don Cantini che avremmo cercato di risolvere le problematiche di allagamento che subiscono in corrispondenza di ogni temporale.  Con questo intervento teniamo fede all’impegno preso”.

Dotato di una capacità di accumulo di 432 metri cubi, il bacino artificiale, capace di intrappolare temporaneamente le acque in surplus per poi rilasciarle a ondata di maltempo terminata, sarà realizzato con la posa di elementi scatolari in calcestruzzo armato. In totale, si tratta di 40 blocchi disposti su due file in modo da formare una coppia di cunicoli comunicanti fra loro e consentire il riempimento simultaneo di entrambi i manufatti durante l’afflusso delle portate.

I tempi stimati di costruzione sono di circa 4 mesi.  Una volta pronta, l’infrastruttura verrà interamente coperta. Per dare una risposta alle problematiche di insufficienza idraulica delle fognature esistenti, oltre alla vasca volano,  la local utility dell’idrico brianzolo,  procederà al potenziamento delle rete realizzando un tratto aggiuntivo destinato a collegare i sottoservizi idraulici di via Cantini con il nuovo bacino artificiale per la gestione delle acque meteoriche.

Per BrianzAcque le vasche volano, strumento importante per far fronte al climate chance e ai suoi effetti, stanno diventando una prassi consolidata: oltre ad Agrate, si registra il via  alla costruzione di una vasca  a Busnago e di un’altra ad Arcore che si aggiungono alle otto già attive sul territorio servito.

Condividi
monza in diretta

Join the Conversation