Violenze di genere, convegno alla ATS Brianza

Si è tenuto venerdì 26 maggio, presso l’auditorium di ATS Brianza a Monza, il Convegno “Strategie di contrasto alla violenza di genere: esperienze di trattamento degli autori di...

506 0
506 0

Si è tenuto venerdì 26 maggio, presso l’auditorium di ATS Brianza a Monza, il Convegno “Strategie di contrasto alla violenza di genere: esperienze di trattamento degli autori di violenza”.

L’evento si inserisce in un percorso di raccordo con le due Reti Antiviolenza che insistono sul territorio di ATS Brianza: Rete Artemide, con Capofila il Comune di Monza, e Progetto Star, con capofila il Comune Lecco.

La giornata formativa rappresenta un primo momento di confronto territoriale sulla tematica del trattamento degli autori di violenza, a seguito di emanazione da parte della Presidenza del Consiglio dei Ministri dell’Intesa, sottoscritta tra il Governo, le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano, sui requisiti minimi dei Centri per uomini autori di violenza domestica e di genere (articolo 8, comma 6, della legge 5 giugno 2003, n. 131), approvata nella seduta del 14 settembre 2022.

L’Intesa, nello specifico, fornisce una definizione dei Centri per Uomini autori o potenziali autori di violenza di genere (C.U.A.V), approfondendo l’individuazione di requisiti minimi che garantiscano criteri omogenei di intervento a livello nazionale.

Regione Lombardia, in tal senso, ha avviato e programmato momenti di discussione e confronto con tutte le ATS, al fine di dare avvio all’attuazione dell’Intesa Stato Regioni.

L’evento ha rappresentato quindi, un momento di riflessione ed un “punto di partenza” dove discutere con Enti e Soggetti delle Reti Antiviolenza (Centri antiviolenza, Udp, Servizi sociali degli Enti locali, ASST/IRCCS, Servizi giudiziari, Forze dell’ordine, Tribunali, Ordini professionali, etc..), che a vario titolo concorreranno nelle progettualità, partendo da un comune background, al fine di sviluppare interventi e azioni calate sul territorio e costruite in sinergia.

ATS Brianza lavorerà, quindi, per coordinare e promuovere sul territorio lo sviluppo di tali progettualità, al fine di accedere ai futuri canali di finanziamento, avviando successivi e costanti momenti di confronto con i diversi soggetti che compongono le reti territoriali al fine di valorizzare il ruolo di ognuno e ponendo attenzione specifica al proprio territorio di riferimento.

Il convegno è stato introdotto dal dr. Antonio Colaianni, Direttore SocioSanitario di ATS Brianza e da Fabio Muscionico, Direttore Dipartimento Programmazione per l’Integrazione delle Prestazioni Sociosanitarie con quelle Sociali di ATS Brianza.

Di particolare rilievo i relatori della giornata, rappresentanti di diverse realtà locali, regionali e nazionali, che hanno permesso di affrontare il tema da prospettive eterogenee:

FAGIOLI Mirco, Psicologo – Direttore SC Programmazione Socio Sanitaria e Sociale Integrata ATS Città Metropolitana di Milano

GOVI Alessandra, Assistente Sociale – Progetti di Settore Comune di Cinisello Balsamo e Referente Rete antiviolenza del Nord Milano – Centro VeNuS

DE NUNZIO Marco, Primo Dirigente Polizia di Stato – Dirigente Divisione Anticrimine Questura di Monza e della Brianza

CICCONE Stefano, Sociologo – Dipartimento di Studi Letterari, filosofici e di Storia dell’Arte Università degli Studi di Roma “Tor Vergata”

ADDATO Alfredo, Dirigente Polizia di Stato – Dirigente Divisione Anticrimine Questura di Lecco

PINA Claudia, Assistente sociale – Rete Antiviolenza STAR Lecco

WERNER Fernanda, Psicologa L.P. – CAM Centro di Ascolto Uomini Maltrattanti APS – Sezione provinciale di Cremona

Condividi

Join the Conversation