Minori ricoverati in Ospedale: la Lombardia sostiene le famiglie

Aiutare i familiari residenti in Lombardia dei pazienti minori in cura nelle strutture ospedaliere dell'Ats Città di Milano a sostenere le spese di alloggio, nel loro percorso di...


38 0
38 0

Aiutare i familiari residenti in Lombardia dei pazienti minori in cura nelle strutture ospedaliere dell’Ats Città di Milano a sostenere le spese di alloggio, nel loro percorso di accompagnamento ai ragazzi/e ricoverati.

Lo ha deliberato la Giunta regionale che ha stanziato 50 mila euro su proposta dell’assessore alle Politiche per la famiglia, Genitorialità e Pari opportunità, Silvia Piani.

L’azione sperimentale prenderà avvio da Gennaio a Giugno 2019 e si rivolgerà alle famiglie vulnerabili o in difficoltà economica, con progetti di inclusione sociale per tutelarne i minori.

I ragazzi dovranno essere ricoverati per un periodo non inferiore a 10 giorni al mese e nell’arco massimo di 6 sei mesi, o sostenere cicli di prestazioni specialistiche per lo stesso periodo presso strutture ospedaliere pubbliche o private accreditate sul territorio dell’Ats Città di Milano.

L’istruttoria delle domande, la verifica dei requisiti e la liquidazione dei contributi nei limiti del budget,  saranno a carico della stessa Ats.

La partecipazione ai costi sostenuti da parte di Regione Lombardia sarà invece pari all’80 per cento della spesa e comunque per un importo massimo non superiore a 1.500 euro a famiglia.

Le richieste di contributo dovranno essere presentate all’Ats secondo modalità che saranno comunicate con apposito avviso.

L’istruttoria comprende la verifica dei requisiti e dei costi sostenuti per le spese di ospitalità.

Commenti