Omicidio Deiana: secondo arresto a Monza

Gli agenti  delle Squadre Mobili della Polizia di Stato, hanno dato esecuzione all'ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip presso il Tribunale di...


239 0
239 0

Gli agenti  delle Squadre Mobili della Polizia di Stato, hanno dato esecuzione all’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip presso il Tribunale di Monza su richiesta della Procura della Repubblica di Monza nei confronti di Nello Placido, di 44 anni,  nato a Milano e residente a Monza, ritenuto autore, con Luca Sanfilippo., attualmente in carcere, dell’omicidio di Antonio Deiana.

Il 20 Luglio 2012, Deiana a bordo della sua motocicletta Kawasaki, usciva  dalla sua abitazione di Villa Guardia (Co) e non faceva più ritorno. A sei anni  esatti dalla scomparsa, nel corso delle indagini disposte dalla Procura della Repubblica di Monza, la Polizia di Stato ha rinvenuto i suoi resti seppelliti in un seminterrato situato  a Cinisello Balsamo (MI), via della Pila, 12.

Luca Sanfilippo. è reo confesso dell’ omicidio, viene sottoposto a fermo in esecuzione del relativo provvedimento emesso dall’Autorità Giudiziaria. Le dichiarazioni confessorie di Sanfilippo, che nel corso dell’interrogatorio reso ai P.M. di Monza si era assunto la responsabilità esclusiva del delitto, sin da subito erano apparse lacunose e non avevano mutato la convinzione degli inquirenti circa il probabile coinvolgimento di almeno un’ altra persona nel delitto.

Le indagini sono quindi proseguite nei confronti di Nello Placido, ritenuto sin dal 2015, coinvolto nell’omicidio. Le successive investigazioni condotte anche con l’ausilio di intercettazioni telefoniche ed ambientali, hanno consentito di rafforzare ulteriormente il già importante quadro probatorio a carico di Nello Placido, ritenuto dal Gip presso il Tribunale di Monza sufficiente per l’emissione del provvedimento restrittivo richiesto dalla Procura.

I reati contestati all’indagato sono concorso in omicidio aggravato dalla premeditazione e soppressione di cadavere. Come disposto, Nello Placido è stato portato al Carcere di Monza.

Commenti