Nove premi speciali agli Ospedali di Monza e Desio

Ospedale San Gerardo e Ospedale di Desio ancora sugli scudi con ben 9 premi speciali, di cui otto per la performance di eccellenza di sala operatoria...


7056 0
7056 0

Ospedale San Gerardo e Ospedale di Desio ancora sugli scudi con ben 9 premi speciali, di cui otto per la performance di eccellenza di sala operatoria e uno per la performance di ospedale riservato all’ospedale monzese. La ASST di Monza si è messa in luce per le proprie competenze  nell’ambito del VI seminario di studio organizzato dal “Forum Italiano sul Percorso Chirurgico”, tenutosi a Terni il 21 e 22 settembre,  dove la ASST di Monza si è aggiudicata numerosi premi speciali.

Il Forum ha confrontato fra di loro le performance del percorso chirurgico di 40 ospedali nazionali dove la ASST di Monza ha partecipato con entrambi i presidi, il San Gerardo di Monza e l’ospedale di Desio.

I singoli ospedali sono stati valutati secondo un pannello di indicatori suddivisi per categorie, tra i quali la produzione in termini di quantità e di peso medio, l’utilizzo di sale operatorie e di risorse, l’assetto organizzativo e l’informatizzazione, “pesati” per la dimensione dell’ospedale.

Nelle valutazioni complessive delle performance di ospedale, il presidio San Gerardo di Monza si è ottimamente classificato al sesto posto (terzo considerando i soli ospedali pubblici) fra i 40 ospedali partecipanti.

Nella valutazione delle performance di eccellenza chirurgica per singola disciplina, il San Gerardo è stato premiato come migliore in assoluto, fra tutti i partecipanti, per le specialità di Chirurgia della Mano, Chirurgia Maxillo-facciale, Cardiochirurgia e, fra gli ospedali della categoria fra 500 e 900 posti letto, come migliore specialità di Ginecologia.

Il presidio di Desio, che ha partecipato per la prima volta al Forum, ha ottenuto il riconoscimento di eccellenza assoluta, fra i 40 partecipanti, per le specialità di Chirurgia Generale, Urologia, Otorinolaringoiatra, e, fra gli ospedali della categoria fra 300 e 500 posti letto, come migliore specialità di Ortopedia.

Nel corso del convegno Luigi Messina, ingegnere gestionale della ASST di Monza, ha tenuto una relazione sul sistema utilizzato per la programmazione degli interventi in sala operatoria, che ha contribuito a raggiungere i risultati premiati durante il Forum Perchir.

“Questo riconoscimento, che vede la ASST di Monza perfezionarsi rispetto all’anno precedente, va ai chirurghi, agli anestesisti, al personale infermieristico e di direzione medica e allo staff di ingegneria gestionale coinvolto nel processo di ottimizzazione dell’attività chirurgica e nell’ottimizzazione della logistica del paziente chirurgico – sottolinea Matteo Stocco, Direttore Generale della ASST di Monza -. Siamo una squadra in continuo allenamento per migliorare le prestazioni e mantenere alte le performance. I risultati raggiunti ci spronano e ci spingono al miglioramento continuo”.

Commenti