Premio “Lombardia è ricerca” per sindrome ‘Bambini Farfalla’

Si è svolta ieri in Consiglio regionale la presentazione dei vincitori del Premio 'Lombardia è Ricerca 2018'. Il riconoscimento, promosso dalla Regione Lombardia, assegna 1...


255 0
255 0

Si è svolta ieri in Consiglio regionale la presentazione dei vincitori del Premio ‘Lombardia è Ricerca 2018’. Il riconoscimento, promosso dalla Regione Lombardia, assegna 1 milione di euro alla migliore scoperta scientifica nell’ambito delle Scienze della Vita individuata da una Giuria di 15 scienziati di livello internazionale.

Sono intervenuti in aula due dei tre vincitori, i professori Michele De Luca e Graziella Pellegrini, rispettivamente direttore e coordinatrice della Terapia Cellulare del Centro di Medicina Rigenerativa ‘Stefano Ferrari’ dell’Università di Modena e Reggio Emilia.

 “Una giornata importante per tutti i malati e per la ricerca” – afferma Silvia Scurati, consigliere regionale della Lega, che ieri ha visto approvata la propria mozione sull’epidermolisi bollosa. In mattinata l’aula del Pirellone aveva dato inoltre parere favorevole alla richiesta della Lega di assegnare 1.587.000 euro alla ricerca sulle malattie rare.

“Tra le malattie rare  – prosegue Scurati –  vi è l’epidermolisi bollosa, conosciuta come sindrome dei “bambini farfalla” al centro della ricerca condotta dal team del prof De Luca e Pellegrini e oggetto della mozione che mi ha vista primo firmatario che ha sollecitato la giunta regionale a intervenire con più flessibilità nel piano terapeutico, a implementare l’inserimento lavorativo per gli adulti, un centro multidimensionale adeguato, una anagrafe a supporto della conoscenza del fenomeno oltre ad una sperimentazione in una ATS lombarda”.

Commenti