Macroregione Alpina, ora la guida passa alla Lombardia

Terminata la Presidenza del Tirolo, il testimone della Macroregione alpina europea passa ora all'Italia, che avrà la regia dell'organismo europeo per...


163 0
163 0

Terminata la Presidenza del Tirolo, il testimone della Macroregione alpina europea passa ora all’Italia, che avrà la regia dell’organismo europeo per tutto il 2019.

In questi due giorni di Assemblea generale l’assessore lombardo all’Ambiente Raffaele Cattaneo, delegato a seguire le politiche di Eusalp, ha spiegato ai membri della Macroregione alpina europea il programma delle iniziative che Regione Lombardia, il Ministero degli Affari Esteri e le altre Regioni italiane partner intendono portare avanti nel corso del prossimo anno.

L’Italia partecipa a Eusalp con sette Regioni, Lombardia, Piemonte, Valle d’Aosta, Liguria, Veneto, Friuli Venezia Giulia e Trentino Alto Adige, e le due Province autonome di Trento e Bolzano, con una popolazione di 23 milioni di abitanti su un territorio di 97.903 chilometri quadrati, secondo, per popolazione e territorio, alla Germania.

Il prodotto interno lordo delle sette Regioni e delle due Province auto è di oltre 708 miliardi di euro, pari al 23,7 per cento dell’intera area Eusalp. L’occupazione è di oltre i 9,5 milioni di addetti, con una spesa di ricerca di poco più di 10 miliardi e fa segnare 177 milioni di persone che visitano il territorio.

L’Italia intende connotare l’anno di Presidenza con la promozione e la creazione di nuove opportunità di lavoro nei settori della ‘Green Economy’ e delle tecnologie innovative, con una particolare attenzione all’imprenditoria giovanile. Ambiente, idee e tecnologie innovative, tra le quali l’automazione e la meccatronica, per conciliare sviluppo economico e salvaguardia delle risorse naturali. Capitolo importante quello dell’ambiente, declinato sulla qualità dell’aria, che verrà affrontato in sede macroregionale: è essenziale per la salubrità’ e la qualità’ della vita nell’intera Macroregione.

All’interno dell’alleanza della Macroregione alpina a livello economico, un ideale centro di attrazione è nel ‘World Manufacturing Forum’, l’iniziativa del ‘Forum Mondiale della Manifattura’, che, dal 2019, sara’ stabilmente in Lombardia come opportunità di visibilità.

Nel corso della Presidenza italiana, coordinata dalla Lombardia, ci saranno anche altri temi di grande rilevanza: bioeconomia, filiera bosco-legno, turismo sanitario, istruzione e formazione professionale, per sostenere l’innovazione e lo sviluppo, a cominciare dalla standardizzazione del ‘sistema duale’. Focus anche sui trasporti con la promozione dell’ inter-modalità nel settore del trasporto merci e passeggeri, in risposta alle sfide in tema di mobilità e trasporto, a supporto di uno sviluppo sostenibile di tutta l’area.

Sotto la Presidenza italiana non mancherà attenzione allo sviluppo della connettività e l’accesso ai servizi fin nelle aree remote, nonché il miglioramento dell’efficienza energetica nel patrimonio edilizio, nei processi produttivi e nelle imprese, con l’obiettivo di rendere queste più competitive e di creare nuove opportunità per la Green Economy. Primo appuntamento della Presidenza italiana sarà il 26 e il 27 Febbraio 2019, a Milano.

Commenti