Le Fiamme Gialle commemorano San Matteo

Le Fiamme Gialle di Milano hanno commemorato venerdì 21 Settembre, la festa di San Matteo, Apostolo ed Evangelista, ex pubblicano delle imposte dell’impero romano, Patrono...


156 0
156 0

Le Fiamme Gialle di Milano hanno commemorato venerdì 21 Settembre, la festa di San Matteo, Apostolo ed Evangelista, ex pubblicano delle imposte dell’impero romano, Patrono protettore della Guardia di Finanza.

Sua Eccellenza Monsignor Franco Agnesi – Vicario Generale dell’Arcidiocesi di Milano, ha officiato, nella chiesa di San Gioachimo una Messa Solenne, a cui hanno partecipato il Comandante Interregionale dell’Italia Nord Occidentale, Gen. C.A. Giuseppe Vicanolo, il Comandante Regionale della Lombardia, Gen. D. Piero Burla e le massime Autorità militari e civili, accanto ad una folta rappresentanza di finanzieri di ogni grado ed ai colleghi in congedo dell’Associazione Nazionale Finanzieri d’Italia, unitamente alle famiglie.

Mons. Agnesi, nel corso dell’omelia, ha ricordato la figura di San Matteo ed ha rivolto un particolare augurio agli uomini e alle donne in divisa grigioverde ricordando la gravità del loro quotidiano impegno, fondato sull’onestà e sul rispetto dei diritti e dei doveri di tutti i cittadini.

Al termine della Messa, il Generale di Corpo d’Armata Giuseppe Vicanolo ha ringraziato S.E. Monsignor Franco Agnesi e tutte le Autorità intervenute per la vicinanza ed il sostegno offerto al lavoro quotidiano dei finanzieri impegnati in tutti i settori di servizio, che idealmente si ispirano al Patrono San Matteo ogni volta che c’è bisogno di loro, quando si alzano e si sforzano di assicurare il rispetto delle leggi per una società più giusta e solidale.

In particolare, il Comandante Interregionale ha rivolto a Sua Eccellenza il Prefetto di Milano, Luciana Lamorgese, che nei prossimi giorni terminerà il suo mandato, i ringraziamenti più sinceri e gli auguri più fervidi da parte di tutti i finanzieri alla sede, consegnandole in dono un quadro raffigurante la liberazione di Milano ad opera delle Fiamme Gialle comandate dal Generale Alfredo Malgeri il 25 Aprile del 1945.

Commenti