Presentazione del Concorso Italiano 2023 all’ACI Milano

La 38ª edizione di Concorso Italiano, la festa dei motori rigorosamente Made in Italy, pilastro esclusivo dell’annuale Monterey Car Week, ha voluto omaggiare il Paese al quale deve...

698 0
698 0

La 38ª edizione di Concorso Italiano, la festa dei motori rigorosamente Made in Italy, pilastro esclusivo dell’annuale Monterey Car Week, ha voluto omaggiare il Paese al quale deve il suo grande successo. Ecco perché il Presidente Tom McDowell ha deciso di tenere in Italia, e per la prima volta in assoluto, la conferenza stampa per la presentazione dell’evento in programma il prossimo 19 agosto sul green del Bayonet & Black Horse Golf Course di Seaside, in California. E non a caso è stata scelta – come prestigiosa location per illustrare novità e contenuti dell’appuntamento 2023 – la sede dell’Automobile Club Milano, la Casa degli automobilisti dove la passione per i motori e la storia dell’auto si respira in ogni angolo.

Con il Presidente Tom McDowell, sono intervenuti il Presidente di AC Milano, Geronimo la Russa, che ha aperto la conferenza stampa; Angelo Sticchi Damiani, Presidente Automobile Club d’Italia, Raffaello Porro, Event Ambassador di Concorso Italiano; Roberto Giolito, Fiat/Alfa Romeo/Lancia Abarth Heritage; Valentino Balboni, Test Driver di Lamborghini.

Concorso Italiano 2023 si svolgerà ad agosto a Seaside, in California. L’evento si articolerà in due giornate di appuntamenti: la prima, mercoledì 16 agosto alle 8, durante la quale si terrà Connect2Cars, presso la Clubhouse del Black Horse Golf Course. La tavola rotonda giunta al sesto anno ospiterà personalità di spicco ed esperti del settore, che parteciperanno a un incontro tematico sui motori, guidato da Wade Kawasaki, Chairman of the Board di SEMA, e Nicholas Bergeron, Host del podcast Rain City Supercars, esplorando vari argomenti di importanza strategica. Come ogni anno, al termine, tutti i partecipanti si metteranno alla guida delle loro storiche vetture italiane e avranno l’occasione di fare un tour panoramico lungo le strade della contea di Monterey. Da sempre, Connect2Cars, sostiene Habitat for Humanity Monterey Bay (www.habitatmontereybay.com), l’organizzazione benefica prescelta da Concorso Italiano. La missione di Habitat for Humanity è di costruire abitazioni e fornire l’opportunità di avere una casa di proprietà a famiglie che vivono e lavorano nelle contee di Santa Cruz e Monterey.

Il clou dell’evento si terrà sabato 19 agosto, con la partecipazione di circa 1.000 auto e moto, espressione del saper fare italiano: grazie all’adesione di numerosi club e collezionisti, vedremo i modelli icona di prestigiosi brand, tra cui Ferrari, Maserati, Pagani, Lamborghini, Alfa Romeo: da quelli storici a quelli stradali, dalle sportive alle supercar e hypercar.

Quest’anno sono attesi 10.000 visitatori. Il pubblico avrà la possibilità di visitare gli stand di brand e club presenti all’interno dell’esclusiva atmosfera del Bayonet & Black Horse Golf Course e ammirare le auto e le moto che sfileranno anche per essere premiate da una selezionata giuria. Matt Stone, giornalista, conduttore televisivo ed ex redattore della rivista Motor Trend Classic, insieme a Steve Kittrell giornalista automotive freelance, esperto in valutazioni di vetture d’epoca e National Account Executive per il magazine Sports Cars Market, e Raffaello Porro, on stage per gli ospiti italiani, condurranno l’evento, mentre Gary Bobileff, fondatore della Bobileff Motorcar Company, e il suo team selezioneranno i dieci vincitori del Best of Marque.

I partecipanti potranno assistere a interviste a leggendari collezionisti di automobili e noti designer del settore.

Tra le novità dell’edizione 2023 un concerto serale di chiusura evento.

La giornata del 19 agosto, inoltre, si arricchirà di eventi e anniversari importanti: i 60 anni di Lamborghini, i 60 anni di Maserati Quattroporte, i 60 anni della divisione Autodelta, i 70 anni di Lancia Appia, i 100 anni dall’uscita della prima Alfa Romeo che recava l’iconico emblema del Quadrifoglio. Tra le auto esposte ci saranno anche la Fiat X1/9, la piccola ed eccentrica sportiva torinese dal tettuccio asportabile che nacque dalla matita di Marcello Gandini e che grazie al peso ridotto e al motore centrale offriva dinamiche di guida da vera supercar, e la Maserati Merak, la sportiva 2+2 del Tridente stilizzata da Giorgetto Giugiaro; come la sorella maggiore Bora, vantava soluzioni idrauliche di derivazione Citroën come servofreno e fari a scomparsa. Un’esposizione speciale sarà dedicata alla Citroën SM e alla sua particolare storia. L’ammiraglia-coupé, disegnata da Robert Opron, era spinta da un generoso V6 Maserati che le consentiva di viaggiare a 200 km/h in tutta comodità anche per lunghe tratte. Presentata nel 1970 al Salone di Ginevra, nell’arco di cinque anni ne furono costruite quasi 13.000 e di queste, si superarono di poco le duemila unità vendute in Italia, mentre le altre furono acquistate in Europa, Asia, Medio Oriente e Africa; uscì di produzione nel 1975.

La giornata sarà l’occasione per la consegna dei premi 2023:

Best in Show Award

Nasce dalla creatività di Roberto Giolito, celebre car designer, entrato nel Centro Stile Fiat nel 1989. Da sempre impegnato in progetti molto particolari e insoliti, come quello per la Downtown, una vettura 2 porte con guida centrale e portiere a parallelogramma. Nel 2001 è stato nominato, prima direttore del nuovo Advanced Design Center del Gruppo Fiat, per poi assumere l’incarico di direttore del Centro Stile Fiat & Abarth dopo il lancio della nuova Fiat 500 del 4 luglio 2007. Giolito è conosciuto in tutto il mondo per aver realizzato alcune delle vetture più rinomate nel mercato automobilistico italiano come la Fiat Multipla del 1998 e, in particolare, la Fiat 500 del 2007. È stato insignito di prestigiosi premi quali: World car design of the year nel 2009 e Compasso d’Oro per il design industriale nel 2011. Oggi, Giolito è responsabile del dipartimento Fiat/Alfa Romeo/Lancia/Abarth Heritage, con la responsabilità delle collezioni di veicoli storici di proprietà dell’azienda e degli eventi e delle attività correlate. Il premio sarà realizzato a mano in ceramica dall’artista residente in Liguria Donato Donno.

La Bella Macchina Award
Quest’anno sarà assegnato rispettivamente a Giuseppe Gianoglio, organizzatore di Automotoretrò, e a Roberto Giolito, entrambi protagonisti della Hall of Fame 2023.
Giuseppe Gianoglio riceverà il prestigioso riconoscimento come premio alla sua lunga carriera. Automotoretrò, il grande Salone torinese dedicato al motorismo storico, da quest’anno nella nuova sede di Parma, festeggia 40 anni. Dal 1983 propone una selezione dei migliori gioielli del passato a due e quattro ruote, promuovendo il collezionismo privato e la diffusione della cultura motoristica. La manifestazione conta oggi oltre 1.200 espositori e più di 73.000 visitatori, provenienti da tutta Europa, con una consolidata presenza da Francia, Svizzera, Regno Unito, Spagna, Germania, Austria e Olanda. L’intento degli organizzatori è da sempre quello di condividere la propria passione con il numeroso pubblico, incentivando il collezionismo privato e la diffusione della cultura motoristica.

Valentino Balboni Award 
Valentino Balboni, ospite fisso di Concorso Italiano, come ogni anno sceglierà a suo insindacabile giudizio, la Lamborghini più meritevole da premiare. Al fortunato vincitore andrà l’opera realizzata da un giovane artista emergente il cui nome sarà deciso entro la fine di marzo.

Doug Magnon Preservation Award
Anche quest’anno sarà presentato da Adolfo Orsi. La famiglia Orsi è stata proprietaria di Maserati dagli anni Trenta al 1968 e oggi Adolfo è la memoria storica di tutto ciò che riguarda il marchio. Il Doug Magnon Preservation Award è un riconoscimento dedicato a Doug Magnon, proprietario di una delle più grandi collezioni di Maserati al mondo, il Riverside International Automotive Museum. Il Premio è destinato al proprietario di una Maserati che non è mai stato tentato dalla voglia di modificare la propria auto per cercare di migliorarla e renderla ancora oggi perfetta, ma che ha preferito preservarne l’esperienza di guida.

I visitatori potranno partecipare all’evento acquistando il ticket standard o il ticket CI VIP Club www.concorso.com e registrare la propria auto ed esporla per tutta la durata della manifestazione. Tutte le informazioni e gli aggiornamenti sull’evento che si svolgerà il 19 agosto 2023 sono disponibili sul sito di Concorso Italiano.

concorso italiano

Siamo particolarmente orgogliosi e felici di ospitare nella nostra sede la prima presentazione ufficiale in Italia di Concorso Italiano e di collaborare con gli organizzatori di questo evento. Dalla nascita e durante i suoi 120 anni di storia, Automobile Club Milano è la casa degli appassionati di motori. È importante mantenere vive e dare spazio a manifestazioni come queste, che grazie alle auto d’epoca mostrano come la costante evoluzione della ricerca ha da sempre accompagnato la produzione delle vetture, fino ad arrivare a quelle attuali, tecnologicamente all’avanguardia. La storia dell’auto è la storia dell’economia italiana e dello sviluppo industriale del nostro Paese, conosciuto in tutto il mondo anche grazie al settore automobilistico e alle sue numerose eccellenze”. Geronimo La Russa, Presidente Automobile Club Milano

Concorso Italiano è il più grande Salone al mondo dedicato alle auto italiane e siamo orgogliosi di presentarlo ufficialmente per la prima volta a Milano. Siamo grati all’Automobile Club Milano e al suo Presidente Geronimo La Russa per averci ospitato in questa splendida location. Da quando la pandemia è finita, Concorso Italiano ha ripreso slancio e stiamo creando un’edizione 2023 con una forte partecipazione di brand e pubblico. Siamo molto contenti di poter onorare quest’anno Beppe Gianoglio, inserendolo nella Hall of Fame di Concorso: quello che ha fatto in 40 anni con Automotoretrò è straordinario“. Tom Mc Dowell, Presidente Concorso Italiano

concorso italiano

Concorso è un palcoscenico per tutto ciò che è Made in Italy e i suoi partecipanti sono amanti altamente qualificati delle auto e delle moto italiane, del cibo e del lifestyle. Con circa 1.000 auto esposte e quasi 10.000 visitatori, Concorso Italiano fonde veicoli storici e nuovi modelli in una coreografia straordinaria. Tra le celebrazioni, quest’anno ci saranno i 60 anni di Lamborghini, la Maserati Quattroporte e l’Autodelta, i 70 anni di Lancia Appia, i 100 anni del Quadrifoglio, la Fiat X1/9, la Maserati Merak e un’esposizione speciale di Citroen SM con un V6 Maserati“.Raffaello Porro, Event Ambassador Concorso Italiano

Realizzare con le proprie mani un prodotto che possa rappresentare l’automobile italiana, una cultura ultra centenaria di mestieri e scuole di pensiero, un bacino tra capolavori della grande produzione, fuoriserie e macchine da corsa, mi preoccupa molto e mi pone un bel dilemma: disegnare ciò che  meglio riesca ad esprimere la mia visione e la mia esperienza accumulata negli anni, o individuare un baricentro, un comun denominatore di tutto lo scibile dell’auto “made in Italy”, e farlo sembrare ancora in fase di bozza, non del tutto finito, anche se potrebbe apparire come un prodotto di 60 anni fa? Scelgo questa seconda via, meno ambiziosa, ma più appassionante per estrapolarne un linguaggio universalmente capibile. Sarà una creatura fragile, con un ritmo preciso e sinuoso, con vuoti e pieni, come certe vetture di costruttori italiani chiamate genericamente “ecceterini”, come se fossero davvero banali e tutte uguali. Era lì, su queste piccole vetture, che si vedeva il genio di molti costruttori italiani, abili e visionari, una scuola in movimento che ancora oggi non tende ad arrestarsi nel proporre cose nuove, belle e utili. È da questo che partirò per il mio contributo a Concorso Italiano 2023.Roberto Giolito, Fiat/Alfa Romeo/Lancia/Abarth Heritage

Mi aspetto che l’edizione 2023 sia ancora più appassionante dell’anno precedente. Concorso Italiano è l’occasione per mostrare tutta la creatività dei giovani artisti italiani. Un’opportunità da non perdere. Siamo infatti alla ricerca di qualcuno che accetti la sfida di andare dritto al cuore degli appassionati con la sua arte. L’opera, che porterà il mio nome, dovrà esprimere valori, emozioni e stilemi in sintonia con la passione dei clienti e fan Lamborghini. All’artista prescelto verrà dato spazio per presentare il proprio lavoro.Valentino Balboni, test driver Lamborghini.

Leggi tutti gli articoli della nostra rubrica MOTORI IN DIRETTA a firma di Silvia Terraneo (a questo link la sua pagina Instagram She Motori)

Condividi

Join the Conversation