Mazda MX-5 la prova della spider più amata dalle donne!

di Silvia Terraneo – Tocca a lei! Saliamo a bordo della due posti Mazda MX-5. Viene subito da pensare come alla  spider delle donne, può darsi soprattutto in...

1819 0
1819 0

di Silvia Terraneo – Tocca a lei! Saliamo a bordo della due posti Mazda MX-5. Viene subito da pensare come alla  spider delle donne, può darsi soprattutto in questa motorizzazione come l’ho provata io, non troppo potente si può dire che ci calza a pennello come un abito su misura, la piccola sportiva accessibile a tutti. E’ la roadster più venduta al mondo in 25 anni di storia… eleganza, raffinatezza e sportività a cielo aperto! Fa gola! Mani al volante e via, accendiamola.

Alla guida Lei la MX-5 è divertentissima da guidare, semplice proprio per le sue dimensioni ridotte, compatte con peso contenuto è unica nel suo genere. Motore anteriore e trazione posteriore a qualcuno dice qualcosa?  A me siiii voglia di tirare il freno a mano.

Andiamo alla prova io l’ho provata nella versione “soft” con motore benzina Skyactiv-G 1.500 da 132 CV in un periodo dell’anno che al solo pensiero di scappottare vengono i brividi dal freddo… sono in pieno inverno ma la giornata è talmente bella, con un bel sole che non ci si pensa due volte ad abbassare la capote e in pochi secondi tutto cambia.

A bordo è raffinata, troviamo il comfort, che una due posti può dare non possiamo dire di avere mille scomparti e spazio, se non per le nostre gambe perché non è cosi l’essenziale è a portata di mano per ridurre fatica e distrazioni, cosi come lo schermo touchscreen da 7 pollici, controllato tramite la manopola posto sulla consolle del tunnel centrale tra i sedili che permette di selezionare i menu e tutte le funzioni d’interesse.

Il sistema audio è garantito da BOSE con sette altoparlanti, durante la mia prova non ho ascoltato molta musica ho preferito sentire il suo sound .Mi piace molto il bianco e trovi gli interni de vetture con tinta chiara molto raffinati, è pero possono essere sporchevoli ma oggi si riescono a pulire benissimo. Tutto questo bianco attorno con pelle e trafora utile per riscaldarci, infatti i sedili sono riscaldabili  per guidatore e passeggero si può cosi stare sempre caldi o freddi

La nostra Mazda MX-5 è apribile manualmente e lo si può fare fare anche stando comodi e seduti al posto guida sganciando la leva sul tetto cosi come possiamo richiederla agganciandola senza scendere dall’auto. l soft top è diventato molto più leggero rispetto al passato.

Da dentro a fuori la fluidità del design continua a partire dal frontale ben delineato con 4 fari a LED,  il suo design è fluido deciso con il suo lato B che ricorda le generazioni posteriori.

Le sensazioni al volante sono tante in primis si sente il sound e anche se siamo a velocità ridotta sembra di stare su un super bolide, la guida è molto coinvolgente, non è un auto pesante e il divertimento è al massimo una piccola sportiva accessibile a tutti. Ha motore anteriore e trazione posteriore.

Questa versione con meno cavalleria, 132 CV, per l’esattezza, è facile anzi molto facile da guidare ma anche molto sportiva in quanto la precisione dello sterzo e la tenuta di strada sono sorprendenti, e l’ho provata anche con gomme invernali appena montate…

Per i più esigenti e capaci la versione 2000 cc da 184 CV toglierebbe molte soddisfazioni.
Se voleste poi optare per la bellissima variante “RF”, potrete avere una splendida coupè che in pochi attimi, con un sistema elettrico apre il tetto, si trasforma in cabrio. Su strada, in particolare su tratti autostradali è stabile e comunque rilassante alla guida ma il meglio di sè lo dà tra le curve.

MX-5

La taratura delle sospensioni non è esasperata in rigidezza. Quindi anche in un utilizzo cittadino non è sì estrema tranne dal fatto che la seduta è veramente molto bassa.

Il cambio è molto preciso e corto e la leva è veramente vicina al volante proprio come erano le vecchie macchine sportive con cambio manuale.

MX-5

E non mancano le tecnologie di sicurezza avanzate  come il Sistema intelligente di frenata in città e l’avviso di cambio corsia (Lane Departure Warning System – LDWS).  Non diventate matte per i parcheggi ci sono i sensori!
E’ bello lasciarsi spettinare un po’ con la MX-5…

Leggi tutti gli articoli della nostra rubrica esclusiva al link: Motori in Diretta!

Condividi

Join the Conversation