Ville Aperte incontra le Arti: “E quindi uscimmo a rivedere le stelle”

Sulle note della Orchestra Filarmonica Paganelli, nella cornice suggestiva di Palazzo Arese Borromeo a Cesano Maderno, è stata inaugurata ufficialmente la 19° edizione di Ville Aperte in Brianza,...

347 0
347 0

Sulle note della Orchestra Filarmonica Paganelli, nella cornice suggestiva di Palazzo Arese Borromeo a Cesano Maderno, è stata inaugurata ufficialmente la 19° edizione di Ville Aperte in Brianza, che si presenta con un format ispirato ai versi che chiudono l’Inferno di Dante Alighieri:

“…salimmo sù, el primo e io secondo, tanto ch’i’ vidi de le cose belle, che porta ‘l ciel, per un pertugio tondo... e quindi uscimmo a riveder le stelle” (Inferno – Canto XXXIV)

Un omaggio al Sommo poeta, la cui Arte 700 anni dopo è quanto mai attuale, come invito a guardare al futuro con speranza partendo dalla celebrazione delle cose belle che ci circondano.

Ville Aperte in Brianza, la storica manifestazione promossa dalla Provincia MB, partendo dalle tradizionali visite guidate diventa, dunque, un contenitore per promuovere la Bellezza, la Cultura e le Arti.

Nei fine settimana compresi dal 18 al 26 settembre, con una estensione al 2/3 ottobre 2021 in 84 Comuni di 5 province (36 per Monza e Brianza, 27 per Lecco, 13 per Como, 6 per la Città Metropolitana di Milano, 2 per Varese) saranno proposte visite guidate a 155 siti pubblici e privati – tra ville e palazzi, parchi e giardini, chiese e musei – 72 eventi (31 eventi dedicati a Dante; 35 eventi promossi dai Partner; 6 performances per bambini) e 27 itinerari. E per la prima volta l’esposizione di due importanti opere d’arte, il coinvolgimento del Liceo Musicale Zucchi di Monza con 4 concerti ed 1 spettacolo teatrale itinerante.

Siamo pronti ad aprire le nostre meravigliose dimore storiche per regalare ai tanti appassionati nuove esperienze di visita con eventi collaterali per coinvolgere adulti e bambini. Nell’anno in cui si ricorda Dante abbiamo lavorato ad un’edizione che si ispira al messaggio di chiusura della Cantica infernale in cui la vista delle stelle apre la speranza di un nuovo cammino. Ci piace pensare che le stelle che illuminano una nuova strada siano i nostri beni culturali che ci regalano bellezza ma che rappresentano un volano strategico per rilanciare quei comparti che hanno più sofferto in questo lungo periodo. Il palinsesto che presentiamo vuole essere uno stimolo a mettere in campo nuove sinergie per raggiungere traguardi importanti” – dichiara Luca Santambrogio, Presidente della Provincia MB.

Contributi: Ville Aperte in Brianza cresce anche grazie al coinvolgimento di partner pubblici e privati con cui si stanno sperimentando formule di marketing culturale:

Regione Lombardia: Provincia MB ha partecipato al bando dedicato ai PIC – Piani Integrati della Cultura ottenendo un contributo pari a 23.100 euro per potenziare azioni di valorizzazione e fruizione del patrimonio storico ed artistico.

Il progetto “E-pic land” – in collaborazione con partner pubblici e privati e capofila la Fondazione Augusto Rancilio – si propone di valorizzare e rendere fruibili al pubblico ville e palazzi storici, presenti su un territorio compreso tra il nord di Milano fino alla Brianza, tra il Seveso a est e l’Olona a ovest, fino ai grandi laghi prealpini.

Scopo principale del progetto è portare il visitatore alla scoperta e conoscenza dei beni culturali, delle vie d’acqua e dei parchi del territorio che fanno parte del nostro patrimonio ambientale e paesaggistico

BrianzAcque: per il secondo anno Ville Aperte in Brianza si avvale della presenza della società Brianzacque in qualità di sponsor per la realizzazione degli eventi e di alcune attività collaterali alle visite guidate.

Provincia MB, grazie alla collaborazione con BrianzAcque, ha potuto confermare il sostegno all’attività di singoli artisti e associazioni culturali del territorio che devono ripartire dopo lo stop imposto dalla pandemia.

Ha dichiarato il Presidente e AD di BrianzAcque, Enrico Boerci: “Di anno in anno, BrianzAcque rafforza sempre più sostegno e partecipazione a questa grande kermesse collettiva. Non siamo semplici sponsor, ma anche partner e promoter di uno spettacolo teatrale, che andrà in scena sotto le stelle al depuratore di San Rocco. Intendiamo così rimarcare il forte legame con il territorio, con il suo patrimonio di gioielli di arte e di storia e contribuire, in un’ottica di sistema, a promuovere bellezza, cultura, conoscenza. Ancora una volta, ringrazio la Provincia di Monza e Brianza, che si mostra istituzione capace e instancabile nel realizzare un evento d’eccellenza, con un ruolo guida per affrontare il presente e ispirare il futuro.

Nel mutato contesto segnato dal Covid, Ville Aperte rappresenta un’occasione di socialità per rinsaldare la partecipazione alla vita comunitaria ed è volano per il turismo locale, un settore dotato delle credenziali per ripartire in crescendo”.

Partecipare a Ville Aperte 2021 è facile. È possibile prenotare le visite guidate sul sito web www.villeaperte.info e sulla app Ville Aperte in Brianza.

Il costo del biglietto è di 5€ a persona, con eccezioni e sconti in base ai singoli beni. L’accompagnamento alla visita è curato anche da guide abilitate, da associazioni culturali, pro loro e volontari. Sarà attiva una infoline dedicata alla manifestazione: il personale dedicato risponderà al numero 039/9752251.

Ville Aperte in Brianza “social”: anche quest’anno grande attenzione è dedicata all’utilizzo dei social network per la fruizione del patrimonio culturale, considerati a tutti gli effetti canali di informazione e dialogo con i visitatori dei beni e tutte le persone interessate al patrimonio culturale locale: i siti aperti per l’iniziativa sono raccontati sulla pagina Facebook Ville Aperte in Brianza e sui profili Twitter e

Instagram, costantemente aggiornati con news in tempo reale, informazioni sull’accessibilità, i principali eventi nelle ville, musei, parchi.

Patrocini: Camera di Commercio di Milano Monza e Brianza e Lodi, ICOM Italia, il Touring Club Italiano, FAI – Delegazione di Monza, ADSI Associazione Dimore Storiche Italiane, AIM – Associazione Interessi Metropolitani, UNPLI – Unione Nazionale Pro Loco Italiane, Italia Nostra – Sezione di Monza, Regis – Rete dei giardini storici.

Confermato anche per il 2021, il patrocinio istituzionale dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo e la medaglia da parte del Presidente della Repubblica

Attenzione: Ville Aperte 2021 si svolgerà nel rispetto delle normative anticovid che prevedono il contingentamento dei posti, l’utilizzo delle mascherine e la presentazione del Green pass. Ogni sito ha stabilito un numero massimo di visitatori in ottemperanza alle disposizioni anticovid19.

Ville Aperte 2021 incontra le Arti:

Oltre alle visite guidate, punto fermo della manifestazione, questa edizione di Ville Aperte propone un ricco calendario di eventi collaterali che riempiranno le ville con concerti, letture, laboratori, visite notturne e performances teatrali

Ville Aperte e Dante Alighieri: sono tre i filoni di eventi dedicati al Sommo Poeta raccolti in una sezione dicata “Speciale Dante” all’interno del sito www.villeaperte.info e scaricabile attraverso qrcode:

  • Call for Artist: in collaborazione con BrianzAcque, lo scorso luglio ha promosso la call for artists “DanteVille”, per selezionare 4 associazioni a cui affidare la realizzazione di spettacoli e performance a tema dantesco: Dramatrà Impresa Sociale;

Amici della Musica Monza; Guidarte; Pontos-Teatro.

Tra gli spettacoli selezionati “DANTE’S JUKEBOX”, a cura dell’associazione Pontos-Teatro, che si terrà a Villa Bonacina Gallesi Landriani (Bernareggio), “CARO DANTE – Omaggio al Sommo Poeta nel 700° anniversario della scomparsa”, a cura dell’Associazione Culturale Amici della Musica Monza, tre appuntamenti di musica e letteratura dantesca a Palazzo Rasini (Cavenago di Brianza), Palazzo Trotti (Vimercate) e a Villa Camperio (Villasanta) e “Mi Ritrovai per un Parco Oscuro…”, a cura di Dramatrà e Art-U Associazione, al Parco di Monza.

Tra le associazioni selezionate anche l’associazione Guidarte con “MOSTRUOSO DANTE. Cronaca di un viaggio infernale”, a Villa Cusani Tittoni Travesi (Desio) e al Parco di Monza, e “CELESTE DANTE. Osservazione guidata del cielo autunnale” a Villa Cusani Tittoni Travesi.

  • Spettacolo teatrale itinerante: la Provincia MB propone “Incontro con Dante nei Castelli e nelle Antiche Dimore”, uno spettacolo itinerante alla scoperta di Dante in una location d’eccezione, il Giardino di Palazzo Arese Borromeo a Cesano Maderno, a cura dell’Associazione Culturale Libertamente con ArchèoTheatron, propone un viaggio simbolico alla scoperta Divina Commedia.

  • Dante DCC: sono proposti eventi organizzati e promossi dai partners nelle diverse location.Ville Aperte e la Musica: concerti, spettacoli, laboratori musicali saranno parte integrante di questa edizione di Ville Aperte grazie anche alla partecipazione straordinaria del Liceo Musicale Zucchi di Monza che organizzerà eventi pomeridiani e serali in alcune location selezionate. Il primo concerto, Strumenti ad arco colorano l’autunno”, si terrà sabato 18 settembre, all’Oratorio S. Stefano di Lentate Sul Seveso, mentre la splendida cornice di Villa Antona Traversi (Meda) farà da cornice al secondo evento, domenica 19 settembre, “Le radici della musica. Le percussioni: dall’albero al tamburo”. Seguirà l’appuntamento “Voci nel parco” al Biblio Parco di Caponago, mentre il 25 e 26 settembre sarà “Una sera dai Crivelli” il concerto che si terrà in Villa Pusterla Crivelli di Limbiate. Chiuderà il calendario degli appuntamenti musicali, Dal Rinascimento al Romanticismo: percorsi tra autori polifonici”, presso la Chiesa di S. Maria Maddalena a Bellusco.

  • Ville Aperte e l’Arte: per la prima volta durante la manifestazione sarà possibile ammirare durante una visita guidata opere di pregio artistico. A Villa Marzorati Uva, a Missaglia, saranno esposti due dipinti del celebre Pittore Fiammingo Peter Paul Rubens e di Erasmus II Quellinus, allievo di Rubens. Ville Aperte per i bambini e le famiglie: sono in programma spettacoli, letture e animazioni a cura della performer Alice Bossi per coinvolgere, divertendosi, i bambini e le famiglie nella scoperta del patrimonio storico.

Ville Aperte per il sociale: Anche quest’anno, Ville Aperte in Brianza collabora con l’associazione dEntrofUori ars, che ha come mission il reinserimento sociale di detenuti attraverso la valorizzazione del Patrimonio culturale e artistico italiano in tutte le sue forme. Per l’edizione 2021, L’Associazione dEntrofUori ars, in collaborazione con la Casa di Reclusione di Bollate e l’Associazione Lab Artemisia, porterà una serie di disegni tratti dalla Commedia dantesca all’interno dei beni culturali del territorio, realizzati e “reinterpretati” dai detenuti del carcere. Inoltre la Freedom Sounds Band della Casa di Reclusione di Bollate terrà un concerto al Palazzo Arese Borromeo a Cesano Maderno.

Ville Aperte e la Bellezza:

Numerosi i nuovi beni che apriranno in questa edizione di Ville Aperte. Per la provincia di Monza e Brianza sarà visitabile il Teatrino di Corte e la Cappella Reale della Reggia di Monza, situati entrambi sull’ala laterale sinistra della Villa Reale, veri e proprio gioielli nascosti. Il Parco di Monza sarà protagonista di alcune visite guidate delle sue Cascine (Cascina Costa Alta, Cascina Frutteto e Cascina Mulini Asciutti) a cura delle associazioni del territorio. Durante la visita guidata alla Cascina Costa Alta sarà raccontata la storia della Cascina e del Parco e successivamente si svolgeranno i laboratori per bambini; la visita alla Cascina Frutteto sarà introdotta, invece, da una performance musicale a cura del Liceo musicale Zucchi di Monza. Infine, la visita alla Cascina Mulini Asciutti prevedrà un percorso intorno al fiume e al mulino ottocentesco recentemente restaurato con la descrizione della giornata tipo del mugnaio, il funzionamento del mulino ad acqua, il forno e i diversi ambienti della cascina.

Nella campagna tra Brugherio e Cernusco sul Naviglio, vicino al parco pubblico di Increa, sorge invece il Complesso della Chiesa di S. Maria Immacolata, Villa Tizzoni Ottolini e Cascina Increa, un raro esempio superstite di edilizia rurale del Rinascimento, mentre al Parco di Villa Fiorita sarà possibile assistere ad una divertente narrazione teatrale con

l’interazione del pubblico, per far riscoprire la ricchezza di un patrimonio naturale e culturale tutti i giorni sotto i nostri occhi.

Tra i nuovi beni che apriranno al pubblico anche Villa Zoja a Concorezzo, che al suo interno ospiterà una mostra costituita dalle fedeli riproduzioni dei mosaici presenti a Ravenna, e la Biblioteca Capitolare “Paolo Angelo Ballerini” a Seregno, che conserva più di 11.000 volumi antichi (dal 1474) di ogni genere, oltre a collezioni di riviste e fondi archivistici, fra cui quelli degli architetti O. Cabiati e L. Brambilla.

Tra gli itinerari di questa edizione da non perdere “Bike&Streetart: in bicicletta alla scoperta dell’arte urbana contemporanea”, un divertente itinerario in bicicletta, all’insegna del colore: partendo dalla stazione di Monza si raggiungeranno alcuni murales realizzati in anni recenti da artisti contemporanei. Sempre in bici sarà possibile scoprire le Cascine del Parco di Monza.

A Triuggio, invece, l’itinerario “La Brianza dimenticata: archeologia industriale lungo il Lambro” permetterà di fare un salto nel passato alla ricerca delle tracce di lavori dimenticati lungo il Lambro. Una passeggiata tra bosco e fiume, immersi in luoghi un tempo ricchi di mugnai e operai, campari e scalpellini, famiglie che hanno trasformato il territorio, che guardavano al fiume come fonte di energia, risorse, materiali.

Spostandosi verso la provincia di Lecco, tra le novità di Ville Aperte 2021 da non perdere la visita guidata del Lago di Pusiano a bordo del battello Vago Eupili. Durante il tour guidato si potrà conoscere la storia del borgo di Bosisio Parini, che ha dato i natali al poeta Giuseppe Parini e al pittore neoclassico Andrea Appiani. Il battello circumnavigherà l’Isola dei Cipressi e si potranno fotografare gli animali esotici che abitano questo piccolo angolo di paradiso.

A Imbersago, invece, in occasione di Ville Aperte in Brianza, il Comune in collaborazione con la pro loco e i volontari della Galleria del Premio Morlotti, si potrà ammirare le opere esposte nella Galleria del Premio Morlotti all’interno del Palazzo Comunale.

Si segnala, inoltre, l’iniziativa “Imbersago paese della Divina Commedia – In viaggio con Dante”: un esclusivo percorso a cielo aperto, composto da 17 suggestive tappe caratterizzate da appositi pannelli turistici e altrettanti pannelli danteschi, che richiamano alcuni dei versi più belli della Divina Commedia.

Tra le novità di questa edizione l’itinerario “Garlate, un paese dal cuore di Seta”, un viaggio tra filande, ricchi palazzi e corti medievali delle antiche vie di Garlate, sulla sponda dell’omonimo lago, alla scoperta di una comunità che viveva tra corti rurali di epoca medievale e settecentesche fabbriche di seta.

Da non perdere la visita al centro storico di Perego, una suggestiva passeggiata che mostrerà dall’alto il centro abitato del paese per poi addentrarsi attraverso gli antichi

tracciati verso la torre dell’XI secolo e l’antica chiesa di fondazione medievale che ancora custodisce dei lacerti del XVII secolo. Infine, si segnala l’itinerario “Tra le ville e le antiche chiesine di Santa Maria Hoè”, un percorso itinerante che partirà dal “Castello” di Hoè Superiore, con la visita all’antica chiesina in cui è presente l’antico affresco del 1280 che raffigura Veronica recante il Santo telo con il volto di Cristo, considerato uno delle prime iconografie superstiti e più antiche a livello europeo che identificano la santa in atto di estendere il telo.

Nella provincia di Como tra le novità di Ville Aperte 2021 la Filanda Atelier di Salvatore Fiume a Canzo, un edificio ottocentesco nato a vocazione industriale e progressivamente trasformato in studio dallo stesso Salvatore Fiume. A Turate, invece, due nuovi beni da visitare: Palazzo Pollini e il Santuario di S. Maria in campagna.

Tra gli itinerari da non perdere a Inverigo la passeggiata alla scoperta della storica Tenuta Pomelasca, antica proprietà agricola della famiglia Sormani “e Il paese delle Ville” – Dal cinquecentesco Santuario di S.M. della Noce fino a Villa Cagnola, una camminata lungo i viali storici di Inverigo, alla scoperta del famoso “paese delle ville di delizia”, tra sorprendenti dimore storiche, antichi luoghi di culto e meravigliosi scorci di Brianza. Infine, a Pusiano da scoprire l’itinerario – percorso “Segantini in Brianza”, un’esposizione permanente di 13 riproduzioni di opere del maestro del divisionismo italiano, allestita tra le vie di Pusiano.

Per la provincia di Milano a Cinisello Balsamo due nuove ville aperte per questa edizione: Villa Di Breme Gualdoni Forno e Villa Casati Stampa. La Villa Di Breme Gualdoni Forno è una villa nobiliare settecentesca inserita all’interno della porzione occidentale dell’abitato storico di Balsamo, mentre Villa Ferrari Casnedi Casati Stampa di Soncino è una villa nobiliare seicentesca che sorge all’estremità settentrionale dell’antico abitato di Balsamo, in piazza Soncino.

Merita una visita anche Casa Bassi a Trezzo, nobile dimora storica risalente al XVI secolo che da più di quattro secoli è rimasta nella stessa famiglia. Tra gli itinerari si segnala “Arte e Cultura nel Parco del Ticino”, un percorso a piedi che si snoda attraverso il nucleo storico della frazione Castelletto di Cuggiono, località rivierasca del Naviglio Grande. I partecipanti saranno guidati alla scoperta dei beni culturali e naturalistici del territorio facente parte del Parco del Ticino.

Infine, tra le novità 2021 nella provincia di Varese, Villa Borletti con il suo Parco e la Chiesa di S. Giorgio, in cui un profondo restauro statico e artistico, degli anni 2014-2015, ha riportato alla luce elementi nascosti, fra cui una crocifissione del XIV secolo.

Condividi

Join the Conversation