Monza, in Villa Reale “Le immagini della fantasia”

MONZA – Inaugurata sabato 24 febbraio la 41° edizione della Mostra Internazionale d’illustrazione per l’infanzia “Le immagini della fantasia” promossa dalla Fondazione Zavrel di Sarmede, che per il...

372 0
372 0

MONZA – Inaugurata sabato 24 febbraio la 41° edizione della Mostra Internazionale d’illustrazione per l’infanzia “Le immagini della fantasia” promossa dalla Fondazione Zavrel di Sarmede, che per il 27° anno si svolge a Monza. Per la prima volta il luogo scelto per l’esposizione è l’Orangerie della Villa Reale che ospiterà la mostra fino al 1° aprile.

Orizzonti e confini. Il tema scelto per questa quarantunesima edizione della mostra è “Orizzonti e confini”: 210 le tavole esposte dove le linee che separano luoghi, punti di contatto tra spazi e realtà diversi, possono rappresentare zone di dialogo, di confronto e di integrazione, o magari anche di fuga. Le linee sono anche quelle tracciate dagli illustratori che – interpretando i testi attraverso le immagini – regalano contenuti più ricchi di quelli che il solo testo scritto o la sola immagine potrebbero trasmettere.

Le visite. Per visitare la mostra con una guida, sono state organizzate visite gratuite sia per classi e gruppi organizzati sia per singole persone, a loro volta divise in appuntamenti aperti a tutti e visite dedicate a famiglie o a insegnanti, operatori culturali e appassionati. Ad oggi sono già 150 le prenotazioni per le scuole già in agenda. Per prenotare è possibile utilizzare l’app C’è Posto della Biblioteca dei Ragazzi o chiamare direttamente la Biblioteca al numero 039.324197. Le visite sono gestite dai bibliotecari, ma è possibile effettuare una visita guidata dal curatore della mostra Gabriel Pacheco prenotando per la giornata di sabato 16 marzo.

Si svolgeranno, inoltre, presso le biblioteche cittadine e presso l’Orangerie della Villa Reale, numerose attività collaterali alla mostra – 25 quelle consultabili nel programma – come conferenze, letture e laboratori.
Info complete a questo LINK.

L’origine della mostra. L’idea nasce dall’intuizione di Štěpán Zavřel, illustratore di Praga trasferitosi a Rugolo di Sarmede, nel trevigiano. Dalla prima edizione del 1983 ha riscosso un successo sempre crescente e coinvolto numerosi artisti, proponendo ogni anno ai suoi visitatori oltre 300 opere provenienti da tutto il mondo, per offrire un viaggio nell’immaginario fantastico di ogni paese.

Condividi

Join the Conversation