I diari di Russia del beato Gnocchi in uno spettacolo teatrale

Oggi 29 Aprile all’istituto dove il Beato don Carlo Gnocchi fu direttore spirituale prima della guerra, il Gonzaga di Milano, propone uno spettacolo teatrale liberamente tratto dai suoi...

282 0
282 0

Oggi 29 Aprile all’istituto dove il Beato don Carlo Gnocchi fu direttore spirituale prima della guerra, il Gonzaga di Milano, propone uno spettacolo teatrale liberamente tratto dai suoi scritti dal fronte. Don Gnocchi era la figura di riferimento per gli studenti. Poi, nel 1940, la chiamata alle armi.

Non li avrebbe lasciati soli, li avrebbe seguiti al fronte. Si arruolò volontario: cappellano militare degli Alpini, nel Battaglione Val Tagliamento. Dopo la campagna albanese, nel 1942 partì per il fronte russo al seguito della Divisione Alpina Tridentina. Partecipò alla tristemente nota Battaglia di Nikolaevka (26 gennaio 1943).

Ispirandosi ai diari della campagna di Russia di Don Gnocchi, Andrea Carabelli – il 29 aprile alle 21 presso l’Istituto Gonzaga, in via Vitruvio 41 a Milano – propone il suo progetto teatrale “Ritorneranno”, che interpreta in prima persona, al fianco di Matteo Bonanni. Accompagnati dai canti dei cori Alpini, i due rivivono e fanno rivivere momenti di memoria e di realtà, episodi di tristezza e sconforto, ma anche di serenità e di speranza, ricostruiti attraverso le parole di Don Gnocchi. Lo spettacolo, a ingresso libero, è organizzato in collaborazione con l’Ana e con il patrocinio della Fondazione Don Carlo Gnocchi Onlus.

«In quei giorni fatali posso dire di aver visto finalmente l’uomo. L’uomo nudo; completamente spogliato, per la violenza degli eventi troppo più grandi di lui, da ogni ritegno e convenzione, in totale balìa degli istinti più elementari emersi dalle profondità dell’essere.» (Don Gnocchi – Cristo con gli Alpini)

Condividi
monza in diretta

Join the Conversation