Volley, Monza sconfitta a Trento in semifinale scudetto

TRENTO – Pasqua dal sapore amaro per la MINT Vero Volley Monza, costretta a cedere il passo nei confronti dei Campioni d’Italia della Itas Trentino. Alla “Il T Quotidiano...

331 0
331 0

TRENTO – Pasqua dal sapore amaro per la MINT Vero Volley Monza, costretta a cedere il passo nei confronti dei Campioni d’Italia della Itas Trentino.

Alla “Il T Quotidiano Arena”, i ragazzi di coach Eccheli escono sconfitti per 3-0 (27-25; 25-20; 25-22) in Gara-1 delle Semifinali Scudetto di SuperLega Credem Banca 23/24.

Dopo la bella vittoria infrasettimanale contro Civitanova, valevole per Gara-5 dei Quarti di Finale, la prima squadra maschile del Consorzio Vero Volley non è riuscita a dare continuità al suo momento positivo, anche a causa dell’assenza di Stephen Maar. Lo schiacciatore canadese, infatti, non ha potuto essere della partita a causa di un colpo alla testa subito in allenamento.

Una Monza che, nonostante abbia lottato senza risparmiarsi, è riuscita a mettere veramente in difficoltà gli avversari solo nel primo set quando, nonostante due set point a favore, non è riuscita a chiudere i conti, subendo la rimonta con due ace di Lavia. Nel secondo e terzo gioco, invece, la Itas ha innestato subito le marce alte non lasciando spazio ai brianzoli che dovranno subito recuperare le energie fisiche e mentali, in vista di Gara-2 fissata all’Opiquad Arena mercoledì 3 aprile.

Per questa sfida di Semifinale, coach Eccheli si affida alla regia di Kreling con Szwarc opposto, Loeppky-Takahashi come coppia di schiacciatori, Galassi e Di Martino centrali e Gaggini libero.

Inizio partita molto equilibrato, con Takahashi protagonista in fase d’attacco per la MINT Vero Volley Monza (3-3). Break brianzolo firmato dal mani-out di Loeppky e dal monster block di Kreling per il +2 (3-5). Trento rientra in partita, ma Monza gioca punto su punto e rimane in vantaggio con la pipe di Loeppky (7-8). La Itas, però, non ha intenzione di lasciare l’inerzia nelle mani della squadra ospite, trovando il pareggio e mettendo la freccia del sorpasso sull’11-10. Trento trova il break grazie all’ace di Lavia, inducendo Eccheli a chiamare time-out (13-10). I brianzoli tentano la rimonta con Galassi e Loeppky, ma i padroni di casa riescono a mantenere il vantaggio (15-14). Si fa vedere anche Di Martino, con un bel primo tempo, che propizia la rimonta monzese che non permette a Trento di scappare: 18-17 e time-out per Soli. La MINT impatta il set sul 19-19, mette in campo tutta la sua forza e il suo coraggio trovando nuovamente il vantaggio con il mani-out di Loeppky (19-20). Soli decide di spendere anche la seconda sospensione tecnica, che non ferma però uno scatenato Loeppky che al rientro è ancora decisivo per il +3 ospite (19-22). La Itas non molla e si riporta sul -1 (21-22), dopo l’ace di Michieletto: time-out Eccheli. La Vero Volley si prende di forza il set-point (22-24), grazie alla diagonale del solito scatenato Loeppky. Trento ne annulla due, prima del primo tempo di Galassi del 24-25. In un finale concitato sono determinanti i due ace consecutivi di Lavia che regalano a Trento il primo gioco sul 27-25.

Nel secondo parziale è la Itas a partire con le marce alte innestate, trovando subito il break (4-1) con coach Eccheli che sceglie di spendere subito una sospensione tecnica. Monza è ancora scossa dal finale del set precedente, non trovando le chiavi per rispondere agli attacchi trentini e rimanendo indietro di cinque lunghezze (7-2). Di Martino cerca di scuotere i suoi con il primo tempo, Loeppky va a segno con la diagonale stretta ma Monza non riesce a colmare il gap (11-6). Eccheli si gioca la carta Mujanovic, ma i brianzoli non riescono comunque ad arginare Trento che aumenta ancora il divario sino al +7 (15-8). Stupendo ace di Mujanovic, subito dopo l’attacco vincente di Loeppky con il punteggio sul 17-12. La MINT cerca di ritrovare solidità nella correlazione muro-difesa per tornare in partita e sfruttare gli attacchi di Mujanovic ben calato nel ritmo del gioco (21-16). La Vero Volley è affamata e tosta e riesce a tornare sotto sul -3 (21-18), costringendo Soli a chiedere un time-out. Il set è però ormai troppo compromesso, con Monza che paga sul finale lo sforzo extra per tornare in partita ed è costretta a cedere anche nel secondo parziale per 25-20.

Nel terzo gioco sono ancora i padroni di casa a partite meglio, ma con Mujanovic gagliardo nel mettere a segno il punto che non permette a Trento di scappare (2-1). La Itas firma nuovamente il break iniziale (7-4), con i brianzoli che non riescono a dar continuità al loro servizio. Nel momento di massima difficoltà Monza torna a galla con Galassi e Loeppky (7-6). Sulla falsariga dei set precedenti, Trento riesce a prendere l’inerzia costruendo un gap importante che nemmeno i due time-out chiamati a breve distanza uno dall’altro da coach Eccheli riescono a fermare. I trentini sono efficaci al servizio, con Monza che fatica terribilmente in ricezione rimanendo indietro sino al 14-9. Rientrano Szwarc e Visic, ma i lombardi non riescono a mettere in campo l’autorità vista nei set precedenti, rimanendo sempre a cinque punti di distanza (17-12). Capitan Beretta mette a segno il primo punto dei suoi Playoff con un bel primo tempo sul 19-14. I brianzoli si galvanizzano con i punti di Beretta e Mujanovic, approfittando così del rallentamento della Itas per tornare a -3 (20-17): time-out per coach Soli. La MINT concretizza il suo gioco e arriva sotto di due lunghezze (22-20), grazie alle diagonali di Takahashi e Mujanovic con Soli costretto a spendere anche la seconda sospensione tecnica. Nel finale avia consegna il match point a Trento (24-21), Monza annulla il primo ma è costretta a cedere alla pipe decisiva ancora una volta di Lavia.

MVP del match Alessandro Michieletto (Itas Trentino), autore di 17 punti. Top scorer per i brianzoli Loeppky, unico in doppia cifra con 20 palloni messi a terra.

Il percorso nei Playoff della MINT Vero Volley Monza non si ferma e mercoledì prossimo, 3 aprile alle ore 20:30, i ragazzi di coach Eccheli saranno nuovamente in campo per affrontare tra le mura amiche dell’Opiquad Arena ancora una volta i trentini per Gara-2.

LE DICHIARAZIONI:
Gianluca Galassi (MINT Vero Volley Monza): “Ci abbiamo creduto tanto nel primo set, ma loro sono stati bravi a recuperare e ci ci è mancata un po’ di energia mentale e fisica. Noi invece di tenerli testa quando hanno alzato il ritmo, siamo calati un attimo e quando succede è difficile tenere il passo con squadre come Trento. In vista di mercoledì dovremo studiarli ancora di più e poi riposare il più possibile per giocarcela in Gara-2: abbiamo la consapevolezza di poter fare meglio”.

Claudio Bonati (Direttore Sportivo Consorzio Vero Volley): “Dispiace per il risultato perché abbiamo avuto un’occasione importante, soprattutto nel primo set dove siamo stati vicinissimi a chiudere i conti, prima dei due straordinari ace di Lavia. È importante tornare a casa con la consapevolezza di potercela giocare alla pari, evitando lunghe pause viste nel secondo e terzo set. Ora dobbiamo prepararci al meglio per Gara-2, dove renderemo la vita difficile ai nostri avversari”

Itas Trentino – MINT Vero Volley Monza 3-0 (27-25; 25-20; 25-22)
Itas Trentino: Nelli, Kozamernik 6, Michieletto 17, Rychlicki 15, Laurenzano (L), Lavia 14, Podrascanin 5, Acquarone. N.E. D’Heer, Cavuto, Pace (L), Berger, Magalini, Garcia. All. Soli.

MINT Vero Volley Monza: Visic, Loeppky 20, Mujanovic 9, Galassi 4, Takahashi 9, Beretta 2, Kreling 1, Di Martino 3, Gaggini (L), Szwarc 3. N.E. Comparoni, Morazzini . All. Eccheli.

NOTE

Arbitri: Alessandro Cerra, Umberto Zanussi

Spettatori: 3229

Durata set: 31′, 29′, 29′. Tot: 1h29′

Itas Trentino: battute vincenti 9, battute sbagliate 11, muri 9, errori 16, attacco 50%
MINT Vero Volley Monza: battute vincenti 1, battute sbagliate 13, muri 7, errori 20, attacco 51%

MVP: Alessandro Michieletto (Itas Trentino)

Impianto: Il T Quotidiano Arena

Condividi

Join the Conversation