Una super Vero Volley batte Modena in rimonta

Tre punti pesanti e tanto entusiasmo. La Vero Volley Monza di Massimo Eccheli inizia come meglio non poteva il cammino nella SuperLega Credem Banca 2021-2022, ovvero battendo la corazzata...

204 0
204 0

Tre punti pesanti e tanto entusiasmo. La Vero Volley Monza di Massimo Eccheli inizia come meglio non poteva il cammino nella SuperLega Credem Banca 2021-2022, ovvero battendo la corazzata Leo Shoes PerkinElmer Modena, in rimonta, 3-1.

All’Arena di Monza è volley spettacolo, con i 1400 spettatori presenti (capienza ridotta del 35%) esaltati ad ogni scambio ed emozionati di essere tornati dopo tanto tempo in presenza per una gara.

Una gara che Monza vince alla lunga con il servizio, una correlazione muro-difesa di assoluta qualità e tanta generosità. All’equilibrato primo gioco, vinto da Modena al fotofinish con Leal e Ngapeth, ben serviti da Bruno, a fare male, i monzesi rispondono con un secondo parziale da brividi, conquistato grazie alle fiammate di un maiuscolo Grozer (MVP della gara con 21 punti, 4 ace e 2 muri) ed i devastanti Dzavoronok e Davyskiba, illuminati da Orduna, a mettere pressione dai nove metri ai gialli. Vinto anche il terzo, nel momento più importante, la Vero Volley si accende, spegnendo di conseguenza le ambizioni degli ospiti, poco pungenti con Abdel-Aziz, ben contenuto dai padroni di casa, e Leal e Rossini messi in difficoltà in ricezione. Con le bordate centrali di Grozdanov e Galassi, e le difese di un maiuscolo Gaggini (esordio assoluto nella massima categoria per il classe 2002 del vivaio monzese), Monza acquisisce consapevolezza e autorità, chiudendo agevolmente il quarto gioco e sorridendo, per la terza volta nella sua storia nella massima serie (era successo nel 2017-2018 e proprio lo scorso anno a Modena), all’esordio stagionale.

LE DICHIARAZIONI POST PARTITA
Donovan Dzavoronok (schiacciatore Vero Volley Monza): “Esordio più bello non ci poteva essere. Il gruppo è nuovo e nessuno forse si aspettava di partire così. Devo fare i complimenti a Gaggini che ha fatto una prestazione favolosa alla prima in SuperLega. E poi devo dire bravi a tutti noi. Siamo stati super a non mollare mai, pur non giocando perfettamente e commettendo qualche errore di troppo. Abbiamo giocato da leoni e questo alla fine ha pagato”.

LA CRONACA IN BREVE
PRIMO SET
Eccheli schiera Orduna in diagonale con Grozer, Galassi e Beretta centrali, Dzavoronok e Davyskiba bande e Gaggini libero. Giani sceglie Bruno in regia con Abdel-Aziz opposto, Stankovic e Mazzone al centro, Leal e Ngapeth schiacciatori e Rossini libero. Equilibrio iniziale, con Dzavoronok a rispondere a Abdel-Aziz e Leal: 4-4. Si viaggia punto a punto fino al 7-7, momento in cui gli emiliani piazzano il break complice l’errore di Dzavoronok ed il muro di Ngapeth su Grozer (10-7) ed Eccheli chiama time-out. Alla ripresa del gioco errore di Davyskiba dopo il mani fuori di Ngapeth, diagonale di Abdel-Aziz, fuga modenese, 14-8, e nuovo time-out Eccheli. Due ace di Dzavoronok, dopo l’errore di Ngapeth, a coincidere con il filotto di tre punti della Vero Volley e Giani ferma il gioco sul 15-13 per i suoi. Muro di Galassi su Ngapeth e meno uno Monza (15-14), ma Modena reagisce ancora con il muro di Bruno su Davyskiba ed il turno in battuta di Leal, volando sul 18-15. Con pazienza e qualità i padroni di casa accorciano nuovamente (Dzavoronok e Davyskiba), 18-17, tenendo il passo dei gialli (19-18). Dentro Grozdanov per Beretta tra i lombardi: due lampi di Grozer (attacco vincente e muro su Ngapeth), controsorpasso rossoblù, 20-19, con Giani che chiama time-out. Equilibrio fino al 24-24, con qualche errore per parte, poi assolo di Abdel-Aziz e muro di Mazzone su Davyskiba a valere il 26-24 Modena.

SECONDO SET
Sestetti invariati e punto a punto iniziale, con Beretta e Galassi a rispondere a Ngapeth e Mazzone (5-5). Il primo break del parziale lo firmano i gialli ancora con Mazzone, 7-5, ed Eccheli chiama time-out. Monza ruggisce e aggancia con due fiammate di Davyskiba (anche un ace), 8-8, poi più due Modena con Abdel-Aziz prontamente recuperato dai rossoblù (10-10). La gara si accende ed è l’equilibrio a fare da padrone fino al 15-15: Leal e Stankovic spingono Modena, Grozer, Davyskiba e Dzavoronok Monza (15-15). Il turno in battuta di Davyskiba però, spezza l’andamento del gioco, agevolando il muro di Dzavoronok su Abdel-Aziz che vuol dire break Vero Volley, 19-17 e time-out Giani. Alla ripresa del gioco c’è il muro di Grozer su Ngapeth, la palla out di Abdel-Aziz ed i monzesi scappano sul 21-17 (filotto di quattro punti), constringendo Giani alla pausa. Tre punti consecutivi degli emiliani valgono il meno uno Modena, 21-20 ed Eccheli chiama time-out. Ngapeth risponde a Grozer (22-21), Abdel-Aziz pareggia i conti (22-22) ma tre fiammate di Grozer (anche due ace) regalano il set alla Vero Volley, 25-23.

TERZO SET
Grozdanov per Beretta unica novità e parziale che si apre come si era chiuso il precedente, ovvero con Monza molto efficace al servizio e chirurgica in fase offensiva grazie a Dzavoronok (anche un ace per il ceco) e Davyskiba, 7-4. Due errori di Davyskiba e l’ace di Bruno consentono a Modena di pareggiare i conti (9-9) ed Eccheli ferma il gioco. Si viaggia punto a punto, con giocate di grande qualità da entrambe le parti, fino al 12-12, momento in cui il lampo centrale di Galassi e la palla out di Leal valgono il break Vero Volley, 14-12 ed il time-out Giani. Qualche sbavatura da entrambe le parti e nuova parità (17-17), poi Ngapeth a rispondere a Grozer e Stankovic a Galassi (19-19). Ace di Dzavoronok dopo il lungolinea di Grozer, sorpasso Monza, 21-20 e Giani chiama time-out. Equilibrio che prosegue fino al 22-22, poi Davyskiba mura prima Abdel-Aziz e poi Ngapeth, regalano il 24-22 ai monzesi. Leal tiene in corsa gli emiliani (24-23) e Bruno mura prima Dzavoronok e poi Grozer e Modena sorpassa, 25-24. Parità fino al 26-26, poi Galassi mura Leal e Abdel-Aziz spara fuori: 28-26 Vero Volley Monza.

QUARTO SET
Sestetti del set precedente confermati, con i monzesi estremamente brillanti in difesa, in attacco e dai nove metri, 5-3. Grozdanov spinge bene al centro per due volte di fila, Ngapeth spara out, Dzavoronok fa il contrario e Monza allunga 10-5. Alla ripresa del gioco arriva il muro di Grozdanov su Mazzone, 11-5, poi Modena spezza il filotto lombardo con Stankovic (muro su Dzavoronok) ma Galassi gli risponde prontamente dal centro, 13-8 Vero Volley. Dzavoronok traina i rossoblù, Ngapeth risponde per i gialli (14-10), poi Leal mura Grozer e Modena tenta la risalita, ma Monza è galvanizzata in tutti i fondamentali e, approfittando di qualche errore emiliano, mette la quinta portandosi sul 18-12 (Grozdanov e Grozer) e Giani chiama time-out. Ngapeth e Leal trainano la Leo Shoes PerkinElmer (18-14), Eccheli ferma il gioco e, al ritorno in campo, Mazzone non sbaglia dal centro (18-15). Grozer e Grozdanov sono scatenati, ma Stankovic tiene a meno tre Modena, 20-17. Due assoli di Grozer (anche un ace per lui) coincidono con il 22-17 Vero Volley, poi un errore per parte in battuta a sorridere a Monza (23-18). Pipe di Dzavoronok, errore di Abdel-Aziz e vittoria Monza, 25-20 e 3-1.

Condividi

Join the Conversation