Tritium grandi manovre per risalire in D

Finito il momento della delusione, è partito quello del possibile rilancio. La Tritium, orgoglio calcistico di Trezzo sull’Adda, non ha alcuna intenzione di macerarsi con il pensiero sull’amarezza...

222 0
222 0

Finito il momento della delusione, è partito quello del possibile rilancio. La Tritium, orgoglio calcistico di Trezzo sull’Adda, non ha alcuna intenzione di macerarsi con il pensiero sull’amarezza per la retrocessione dal campionato di serie D da cui si è congedata con il penultimo posto fatto di 35 punti, nove vittorie, otto pareggi, diciassette sconfitte, 41 reti all’attivo e 52 al passivo.

I biancazzurri si apprestano quindi a riavviare il motore della motivazione con l’orgoglio di una società che, nata nel 1908, ha saputo regalarsi lungo gli anni anche pagine di una certa rinomanza.

Una per tutte, la vittoria nella Supercoppa di Lega di seconda divisione nella stagione 2010-2011. Ed è sempre lo stesso orgoglio ad avere consentito al sodalizio trezzese di rinascere per ben due volte dalle proprie ceneri con un settimo posto in serie D nella stagione 2019-20. Ora la retrocessione, ma con essa anche la voglia di risalire e subito.

Con una serie di innesti di belle speranze e voglia di ben fare. L’ultimo in ordine di tempo è la punta Francesco Gobbi, classe 1998, in precedenza all’Arconatese.

Altri arrivi sono quelli di Riccardo Arnanno, con trascorsi nelle giovanili dei cugini della Giana Erminio (centrocampista), Mattia Cisternino, altro centrocampista delle giovanili del Renate, Christian Galimberti, portiere classe 2001 che si è fatto le ossa nel Seregno, Simone Benatti, difensore centrale ex Giana Erminio.

Si aggiunge all’elenco anche Ruben Rebolini, mediano con trascorsi nella Varesina di Venegono e Castiglione Olona. In precedenza nella rosa trezzese erano già stati inseriti anche Christian Bozzoli, attaccante di una certa prolificità che molto si segnalò nelle file del Segrate under 19 a suon di reti, Andrea Nembri, anch’egli esponente del reparto offensivo scuola Giana Erminio, Alessio Frigerio, difensore ex Casatese e Luca De Bonis, ala destra che ha giocato nel Pennarossa, formazione del campionato di San Marino.

Insomma, la Trezzo sull’Adda della sfera di cuoio è pronta per riprendere in mano la sua vita calcistica e cercare di riconquistare subito il palcoscenico della serie D. (articolo di Cristiano Comelli) 

Foto da Facebook (pagina Tritium Calcio 1908)

Condividi

Join the Conversation