Tre nuovi acquisti per il Seregno Calcio

SEREGNO – Tre pezzi da novanta in aggiunta a una rosa già competitiva. Per coltivare ulteriormente l’ambizione di disputare un campionato ad alta voce. La rosa del Seregno...

1105 0
1105 0

SEREGNO – Tre pezzi da novanta in aggiunta a una rosa già competitiva. Per coltivare ulteriormente l’ambizione di disputare un campionato ad alta voce. La rosa del Seregno si arricchisce dell’apporto di Roberto Marino, Matteo Mandorlini, figlio d’arte dell’ex giocatore dell’Inter Andrea e di Marco Rossi.

Classe 1998, centrocampista, Marino ha percorso i suoi esordi calcistici con le giovanili del Catania. Poi il debutto in serie D con le Due Torri nella stagione 2015-16 e le esperienze con Sicula Leonzio, Reggina (serie C), Alma Juventus Fano. Totale: 115 presenze e 4 reti tutte in terza serie, una categoria che conosce bene e ora ritrova con gli Spartans.

“Siamo felicissimi – ha spiegato il direttore generale Ninni Corda – Roberto è un giocatore che ha potenzialità straordinarie e risponde appieno alle caratteristiche che cerchiamo in un atleta, per la costruzione di quel progetto duraturo nel tempo che stiamo portando avanti ormai da qualche mese a questa parte, pur essendo giovane ha già alle spalle un’esperienza notevole ad alto livello e i suoi margini di miglioramento sono importanti”. Non meno rilevante l’arrivo di Mandorlini, anch’egli centrocampista classe 1988 che si è fatto calcisticamente le ossa in terra emiliana con la casacca del Parma esordendo con esso in serie A nella stagione 2005-2006.

Poi le esperienze con Pavia, Foligno e una robusta serie di partite in cadetteria con le maglie di Piacenza, Brescia, Spezia e Grosseto. Nei suoi trascorsi figurano infine anche Pisa e Padova. Mandorlini ha all’attivo anche ventidue presente e due reti nelle giovanili azzurre ovvero le under 19, 17 e 16.

“Si tratta di un altro colpo sensazionale per noi- commenta ancora Corda – Matteo è un giocatore che conosce la serie C a menadito, avendovi trascorso parte della sua ottima carriera e possiede quelle qualità tecniche e caratteriali che ci sono indispensabili per alzare l’asticella del nostro rendimento , ovunque è stato, si è sempre conquistato l’affetto dei tifosi, in particolare in una piazza come Padova dove è stato a lungo capitano”. Anche Rossi non avrebbe bisogno di presentazioni. Difensore ex Reggina, classe 1987, nella stagione 2005-06 ha debuttato in massima serie con la casacca della maglia della sua città natale, Parma. Poi il Modena in serie B, il ritorno nella città ducale, le esperienze di nuovo in massima serie con Sampdoria, Bari e Cesena, il Perugia in serie C1, il Varese e il Perugia in cadetteria, la League australiana con la maglia del Wellington Phoenix, Robur Siena e Reggina. Diciotto presenze nelle giovanili azzurre anche per lui e 98 presenze e tre reti in massima serie.

“Crediamo con questo ingaggio – ha spiegato il presidente degli Spartans Davide Erba – di aver migliorato ulteriormente il nostro organico, Marco è un giocatore molto esperto, che siamo sicuri saprà garantirci il giusto apporto in campo e guidare nella loro crescita i compagni più giovani, adesso abbiamo la convinzione di poter contare su un gruppo forte e competitivo e perciò sono fiducioso che regaleremo ai nostri tifosi quelle soddisfazioni che sognano e si aspettano”.

Con premesse idilliache gli Spartans si preparano quindi a ricevere al “Ferruccio” i bresciani della Feralpi Salò per la seconda gara di campionato di sabato 4 settembre alle 17.30. (articolo di Cristiano Comelli) 

Nella foto del Seregno Calcio: Roberto Marino

Condividi

Join the Conversation