Serie D, sconfitte Folgore Caratese e Seregno

di Cristiano Comelli – Folgore Caratese e Seregno cappaò, sorride soltanto la Giana Erminio. Giornata con più ombre che luci quella andata in archivio tra sabato 10 e domenica...

271 0
271 0

di Cristiano Comelli – Folgore Caratese e Seregno cappaò, sorride soltanto la Giana Erminio. Giornata con più ombre che luci quella andata in archivio tra sabato 10 e domenica 11 dicembre per le tre brianzole. Vediamo cosa è accaduto.

SEREGNO – REAL CALEPINA 2-3

Prosegue il momento no degli Spartans che non riescono nè a dare continuità al pareggio con il Sona nè a ritornare all’appuntamento con la vittoria. Santonocito e compagni perdono per 2-3 in casa contro una Real Calepina bisognosa di punti per fare respirare la sua classifica. Il Seregno passa al 21′ della prima frazione con un rigore trasformato da Santonocito e concesso per un fallo di mano di Stanzione. Al 9′ della ripresa un’autorete di Sordillo nel tentativo di bloccare Denis lanciato a rete porta al pareggio orobico. Al 13′ sempre Denis, su punizione, porta gli ospiti avanti. Al 15′ della ripresa Pignat ripristina il segno ics. Sembra essere finita qui ma, al 46′, il nuovo arrivo in casa Real Calepina Zappa, con un forte diagonale, sigla il definitivo 3-2 ospite. Seregno dodicesimo con diciassette punti sempre più vicino alla zona critica.

FOLGORE CARATESE- CITTA’ DI VARESE 1-2

Battuta d’arresto per la squadra di mister Giuliano Melosi contro un Città di Varese rivitalizzato dai nuovi acquisti. I padroni di casa si regalano l’illusione della vittoria al 40′ con Barazzetta che, su cross di Valsecchi, sigla l’1-0. al 43′, però, gli ospiti pareggiano con una punizione di Truosolo. Al 42′ della ripresa un calcio piazzato di Pastore porta i biancorossi sul definitivo 2-1. Folgore Caratese undicesima con diciotto punti.

GIANA ERMINIO- REAL FORTE QUERCETA 3-0

Continua a splendere il sole nel cielo della Giana Erminio. I biancocelesti sconfiggono con un netto 3-0 l’orgoglio calcistico di Forte dei Marmi e restano saldamente in vetta con 35 punti, cinque di vantaggio sul Carpi secondo. Le reti sono giunte tutte nella ripresa: all’11’ Messaggi infila la porta ospite con un tirocross, al 13′ Ballabio raddoppia su cross di Perna. Al 49′ l’ex Vis Nova Giussano Fall, in contropiede, scarta anche il portiere ospite Raspa e sigla il definitivo 3-0.

Photocredits

Condividi

Join the Conversation