Rovera trionfa ad Imola con la Ferrari 488

E’ arrivata all’autodromo di Imola la prima vittoria di Alessio Rovera al volante della Ferrari 488 GT3. Proprio sulla pista intitolata a Enzo e Dino Ferrari, sulla “rossa”...

160 0
160 0

E’ arrivata all’autodromo di Imola la prima vittoria di Alessio Rovera al volante della Ferrari 488 GT3. Proprio sulla pista intitolata a Enzo e Dino Ferrari, sulla “rossa” del team AF Corse il 25enne campione varesino ha dominato dalla pole position il secondo round del Campionato Italiano GT Endurance 2020, disputando una perfetta prima ora di gara, nella quale ha dovuto anche gestire un periodo di safety car.

Rovera è quindi rientrato ai box con 15 secondi di vantaggio sul secondo e nei due successivi stint in abitacolo si sono succeduti i compagni di squadra Giorgio Roda e Antonio Fuoco, che hanno completato la vittoria della squadra diretta da Amato Ferrari, con tanto di giro più veloce. Un en plein pole-giro più veloce-primi al traguardo che per Rovera assume un sapore del tutto speciale nella sua prima stagione con una Ferrari, sulla quale era soltanto alla terza presenza dopo l’esordio in luglio al Mugello (sempre nella serie Endurance) e la pole position con secondo posto sul podio in gara 2 ottenuto a inizio agosto nella serie Sprint del Tricolore GT, della quale è campione in carica.

Dopo Imola, Rovera tornerà in pista con la 488 nel fine settimana del 20 settembre per il terzo round Endurance che si disputa sulla pista romana di Vallelunga.

Rovera dichiara dopo il primo gradino del podio del circuito del Santerno: “Per me è una domenica davvero emozionante. Questo primo gradino del podio mi fa provare una gioia quasi indescrivibile. Abbiamo inseguito la vittoria preparandola nei dettagli con tutta la squadra e il lavoro compiuto ha portato i frutti sperati. Sapevamo di disporre di un ottimo potenziale e siamo riusciti a ottimizzare ogni turno di prove. Nel mio stint in gara ho fatto un’ottima partenza, poi il giro più veloce ma non è stato facile, anche perché durante il periodo di safety car ho dovuto gestire il calo della pressione degli pneumatici e il ritmo successivo. Sono felice e già non vedo l’ora di scendere di nuovo in pista, ma è importante mantenere la consapevolezza che ci sono ancora tanta strada e tanta esperienza da fare e che gli avversari sono sempre in agguato. Solo continuando a lavorare così potremo crescere ulteriormente”.

Campionato Italiano GT 2020: 19 luglio Mugello (GT Endurance); 2 agosto Misano (GT Sprint); 30 agosto Imola (GT Endurance); 20 settembre Vallelunga (GT Endurance); 4 ottobre Mugello (GT Sprint); 18 ottobre Monza (GT Sprint); 8 novembre Monza (GT Endurance); 6 dicembre Vallelunga (GT Sprint).

Condividi

Join the Conversation