Notte magica, il Monza è in serie A

di Cristiano Comelli – Il sogno è diventato realtà. Il Monza espugna il terreno dell'”Arena Garibaldi Romeo Anconetani” di Pisa per 4-3 e scrive la pagina più bella della...

556 0
556 0

di Cristiano Comelli – Il sogno è diventato realtà. Il Monza espugna il terreno dell'”Arena Garibaldi Romeo Anconetani” di Pisa per 4-3 e scrive la pagina più bella della sua storia calcistica ottenendo la meritata promozione in massima serie.

Un sogno accarezzato a lungo e sfiorato già in un’occasione quando nel 1978-79 perse lo spareggio con il Pescara. Ma questa volta l’obiettivo è stato centrato.

I brianzoli entrano nell’elite del calcio italiano e una città intera vive una pagina di magia. Di Gregorio e compagni sono stati capaci di reagire da squadra davvero matura allo 0-2 con cui avevano cominciato dopo soli dieci minuti di gioco pareggiando e ritornando in vantaggio dopo essere rifiniti sotto al novantesimo minuto. Monza, insomma, mette nel forziere dei suoi 110 anni di storia la pepita più luccicante.

PRIMO TEMPO – Il Pisa è fortemente intenzionato a ribaltare il 2-1 al passivo dell’andata per rimettere in discussione il discorso qualificazione e lo fa capire già al 1′ con una rete di Torregrossa su cross di Beruatto. Al 9′ i nerazzurri pervengono già al raddoppio con Hermansson che, di testa, deposita la sfera alle spalle di Di Gregorio. Ancora una volta decisivo è in fase di rifinitura l’apporto del figlio d’arte Beruatto. Il Pisa spinge accarezzando l’idea di poter tornare in massima serie, all’11’ Birindelli incorna a lato su cross di Siega. Il Monza comincia a prendere le contromisure al minuto 18 con un tiro cross dell’ex Pordenone Ciurria che si stampa sul palo. Due minuti dopo l’ex Brescia Machin fa accorciare le distanze ai brianzoli siglando il 2-1 con un tiro di precisione dopo avere stoppato a dovere la sfera. Con questo risultato si andrebbe ai tempi supplementari ed eventualmente ai rigori. Il Monza, galvanizzato dall’accorciamento delle distanze, ci prova al 30′ con un’incornata di Marrone ma Nicolas alza sopra la traversa. Al 38′ Ciurria conclude alto. Sono ora i brianzoli ad avere il pallino del gioco dopo un’iniziale supremazia pisana. Al 39′ i nerazzurri provano a reagire con Birindelli che, su cross di Beruatto, mette però a lato. Al 46′ su fronte Monza è l’ex Virtus Entella Mota Carvalho a non essere preciso nella conclusione.

SECONDO TEMPO – All’8′ il Monza sfiora il pareggio con un tiro di Carlos Augusto alto di poco. La squadra di Giovanni Stroppa alza decisamente i giri del motore e ci prova anche al 14′ con una punizione di Barberis respinta da Nicolas. Al 16′ il Pisa risponde con Puscas che colpisce la traversa. Al 22′ vi è un’incornata di Lucca su cross di Birindelli che Di Gregorio blocca. Grande intensità da una parte e dall’altra. Al 27′ Mota Carvalho spedisce alto di testa e al 30′ Birindelli risponde con un tiro a lato. Le due compagini sembrano non accusare un minimo di stanchezza continuando a premere con determinazione. Al 34′ Gytkjaer , su assist di tacco di Mota Carvalho, segna il pareggio del 2-2 che garantirebbe al Monza il passaggio in massima serie. Al 43′ Machin sfiora il vantaggio monzese mandando a lato. Sembra fatta per il Monza ma al 45′ il Pisa rimette tutto in gioco con un tiro dal limite di Mastinu che si insacca alle spalle di Di Gregorio per il 3-2 con cui si chiudono i tempi regolamentari e che rende necessaria la disputa dei tempi supplementari.

PRIMO TEMPO SUPPLEMENTARE – Al 3′ il Pisa ci prova con Benali ma Di Gregorio è attento. Un minuto dopo il Monza risponde con un colpo di testa a lato di Mota Carvalho su cross dell’ex Trapani Colpani. Al 6′ i brianzoli ottengono il 3-3 con un’incornata di Marrone su cross dell’ex Crotone Molina. Il Monza è vicinissimo alla serie A e vorrebbe però metterci la ciliegina sulla torta. All’11’ Gytkjaer , su errore di Birindelli, spedisce la sfera alle spalle di Nicolas per il 4-3 a favore.

SECONDO TEMPO SUPPLEMENTARE – Il Pisa non riesce a pungere e il Monza difende con ordine proteggendo fino al termine la realizzazione del suo sogno. E’ serie A, per la prima volta nella storia, e un’intera città si gode la festa. In tribuna anche Silvio Berlusconi.

GLI ARTEFICI DELLA PROMOZIONE DEL MONZA

Presidente: Paolo Berlusconi.
Allenatore: Giovanni Stroppa

Rosa

Portieri

Michele Di Gregorio, Eugenio Lamanna, Daniele Sommariva, Stefano Rubbi.

Difensori

Gabriel Paletta, Luca Marrone, Mario Sampirisi, Lorenzo Pirola, Davide Bettella, Valentin Antov, Giulio Donati, Luca Caldirola.

Centrocampisti

Marco D’Alessandro, Salvatore Molina, Luca Mazzitelli, Andrea Barberis, Carlos Augusto, Andrea Colpani, Pedro Pereira, Matteo Scozzarella, Josè Machin, Antonis Siatounis, Marco Brescianini, Mattia Valoti, Gaston Ramirez.

Attaccanti

Andrea Favilli, Christian Gytkjaer, Dany Mota Carvalho, Leonardo Mancuso, Samuele Vignato, Patrick Ciurria.

Photocredits

Condividi

Join the Conversation