Il Vicenza spadroneggia sul campo della Giana

di Cristiano Comelli – Primo impegno casalingo del campionato, primo pesante scivolone. La Giana Erminio non riesce a dare continuità alla vittoria del turno d’esordio per 2-1 sul terreno...

505 0
505 0

di Cristiano Comelli – Primo impegno casalingo del campionato, primo pesante scivolone. La Giana Erminio non riesce a dare continuità alla vittoria del turno d’esordio per 2-1 sul terreno della Pro Patria perdendo malamente al “Città di Gorgonzola” per 1-5 contro l’ambizioso Vicenza. La partita è stata saldamente nelle mani dei biancorossi con la squadra di Andrea Chiappella, peraltro poi espulso, viva soltanto a sprazzi.

PRIMO TEMPO – Il Vicenza rompe gli equilibri già al 4′ con Rossi che, dal limite, fulmina Pirola con un gran bolide. Al 12′ arriva già il raddoppio dei berici con Ronaldo che, su azione di pressing, si presenta davanti al portiere biancoceleste e lo supera in scioltezza. La Giana Erminio appare frastornata ma cerca subito di reagire al 15′ con un tiro di Marotta a colpo sicuro, Costa salva però sulla linea di porta.

Il Vicenza sembra , come re Mida, trasformare in oro ogni palla che tocca e al 32′ cala il tris con Ferrari che raccoglie un cross di Costa non agganciato da Greco e supera nuovamente Pirola con un sinistro al volo. Al 36′ la Giana cerca di rientrare in partita con Barzotti ma il suo colpo di testa è parato da Confente. Il Vicenza potrebbe addirittura ottenere il poker al 40′ ma il tiro di Rolfini a giro finisce fuori di un soffio.

SECONDO TEMPO – Al 9′ il Vicenza prova ad allungare ulteriormente con una punizione di Rolando, Pirola è però attento. Un minuto dopo la Giana risponde con Pinto, Confente fa però buona guardia. Il Vicenza vuole assolutamente chiuderla e al 24′ mette a segno il poker con Della Morte, entrato da una manciata di minuti e bravo a sfruttare un imperfetto disimpegno della difesa della squadra di Gorgonzola.

Il tecnico biancoceleste Andrea Chiappella si innervosisce un po’ e l’arbitro, al 27′, gli indica la via degli spogliatoi. Al 32′ la Giana riesce almeno ad accorciare le distanze con un rigore trasformato da Fumagalli e concesso per fallo di Confente su Messaggi. Il Vicenza riprende però a macinare gioco e Pellegrini rifinisce il risultato al 48′ trasformando un rigore che lui stesso si è procurato subendo fallo da Minotti. Giana chiamata quindi a lasciarsi alle spalle la giornata nera nell’impegno di venerdì 15 settembre alle 20.45 con l’Atalanta under 23.

TABELLINO

GIANA ERMINIO- VICENZA 1-5

GIANA ERMINIO: Pirola, Previtali, Ferrante, Minotti, Franzoni. Ballabio (14’st Fumagalli T), Marotta (27’st Lamesta), Pinto, Groppelli, Barzotti (14’st Messaggi), Fall (27’st Verde). A disposizione: Magni, Fumagalli G., Francolini, Piazza, Gotti, Perna. All.Andrea Chiappella.

VICENZA: Confente, Ierardi, Golemic, Laezza, De Col, Ronaldo (15’st Cavion), Rossi (30’st Proia), Greco (30’st Tronchin), Costa, Rolfini (15’st Pellegrini), Ferrari (23’st Della Morte). A disposizione: Massolo, Siviero, De Maio, Lattanzio, Sandon, Valietti, Jimenez, Scarsella, Talarico. All.Aimo Diana.

Arbitro: Giaccaglia di Jesi

Marcatori: p.t: 4′ Rossi (V), 12′ Ronaldo (V), 32′ Ferrari (V). S.t: 24′ Della Morte (V), 32′ Fumagalli T. (GE) (Rig), 49′ Pellegrini (V) (Rig).

Photocredits

Condividi

Join the Conversation