Il Monza spreca, il Cosenza agguanta il pareggio

Finisce 2 a 2 la sfida tra Monza e Cosenza all’U-Power Stadium. Con Paletta per la prima volta Capitano dall’inizio, i biancorossi passano al primo affondo: è l’ottavo...

211 0
211 0

Finisce 2 a 2 la sfida tra Monza e Cosenza all’U-Power Stadium. Con Paletta per la prima volta Capitano dall’inizio, i biancorossi passano al primo affondo: è l’ottavo minuto quando su corner da destra Gytkjaer fa da sponda e Barillà si inserisce scaricando in rete al volo il suo terzo gol in campionato. Monza in controllo, e vicino al raddoppio al 15’: splendida la punizione pennellata di Barberis su cui si supera Falcone. Dopo aver servito il quinto assist stagionale in occasione del 1-0, Gytkjaer ispira ancora per Barillà al 23’, ma questa volta la deviazione del centrocampista non inquadra la porta.

Poco male, perché al 26’ il danese fa tutto da solo, parte da metà campo e col destro pesca l’angolino da fuori. Terzo gol in campionato per Gytkjaer dopo l’ultimo segnato al Frosinone.

La gara sembra in discesa per il Monza, ma il Cosenza prima si fa vedere al 35’ con un’azione insistita conclusa da un destro di Baez, che non impensierisce Di Gregorio e poi al 40’ torna in partita in modo rocambolesco. Sulla punizione di Baez arriva la sfortunata deviazione nella propria porta di Paletta, e i biancorossi tornano a subire gol dopo quattro partite.

Inizio di ripresa coi padroni di casa che spingono alla ricerca del terzo gol, ma con un Cosenza vivo in contropiede. Al 58’ Brocchi effettua il primo cambio, Armellino per Frattesi. Per i calabresi era invece entrato a inizio ripresa il nuovo acquisto Tremolada, che al 67’ punisce i brianzoli segnando il 2-2. Era dal 2 dicembre che il Monza non subiva reti in casa. La reazione biancorossa porta al gol di Boateng di testa, ma in posizione irregolare sugli sviluppi di corner. E’ l’ultima azione per il numero 7 che lascia il posto a Colpani al 67’, mentre D’Errico rileva Barillà. Il Monza attacca e al 74’ ci prova Carlos Augusto con un bel sinistro, respinto in qualche modo da Falcone. Per il forcing finale, Brocchi inserisce anche Maric e Sampirisi al 83’: escono Gytkjaer e Donati. Al 85’ ci prova Dany Mota, ma il suo destro a giro finisce alto. Prima della fine c’è spazio per un altro tentativo di Carlos Augusto, ma nel recupero ci vuole un grande intervento di Di Gregorio per negare il beffardo 3-2 a Sciaudone.

Finisce 2-2, col Monza che comunque allunga a cinque la serie di risultati positivi. Prossimo impegno per i biancorossi lunedì 25 alle 21 a Brescia.

Foto dal sito del Monza Calcio: https://www.monzacalcio.com/it/

Condividi

Join the Conversation