Wi-Fi gratuito a Lissone, ecco dove

Quasi 15.000 utenti iscritti al Wi-Fi gratuito a Lissone, un servizio progettato per rendere più smart e «digitale» la città. Il dato emerge a 3 anni dall’introduzione – avvenuta...

246 0
246 0

Quasi 15.000 utenti iscritti al Wi-Fi gratuito a Lissone, un servizio progettato per rendere più smart e «digitale» la città. Il dato emerge a 3 anni dall’introduzione – avvenuta nel settembre 2016 – della possibilità di navigare free in buona parte delle aree verdi e dei luoghi strategici della città, ECCO DOVE

A 3 anni di distanza dal simbolico taglio del nastro è stato raggiunto l’importante traguardo dei 15.000 iscritti; Lissone conferma così non solo di essere aperta alle nuove tecnologie, ma di essere anche sensibile alle proposte legate al mondo digitale.

Le iscrizioni per punto di accesso provengono prevalentemente dalla zona della Biblioteca Civica (49%), dalla stazione ferroviaria (23%) e da Palazzo Terragni-Piazza Libertà (12%).

Anche per quanto riguarda le sessioni di utilizzo, l’area della biblioteca è tra le favorite degli utenti (39%), precedendo Palazzo Terragni/Piazza Libertà (23%) e la stazione ferroviaria (17%).

Si registrano comunque dati in crescita anche per quanto riguarda le altre aree del territorio coinvolte dal progetto Wi-Fi free: in forte incremento l’utenza che si connette e naviga senza alcun costo nella zona Cubotto, nei giardini Piermarini, a Santa Margherita, nei giardini Moro e di via Giotto, una delle zone a cui è stata estesa la navigazione free.

Negli ultimi 6 mesi le iscrizioni si sono assestate su una media di 250 al mese, confermando la continua ricerca del servizio da parte di utenti sia di Lissone che provenienti dai Comuni limitrofi.

Il numero di utilizzatori ha raggiunto picchi di circa 700 al mese, soprattutto a inizio estate, nel periodo strettamente legato alla fine delle scuole e all’inizio degli esami scolastici.

Le sessioni di utilizzo da parte degli utenti hanno toccato quota 10mila al mese, mantenendosi su questi livelli per la maggior parte del periodo estivo. Le ore di utilizzo (con un massimo di 25mila ore a maggio e un minimo di 5 mila a settembre) confermano un uso prolungato della connessione anche per ragioni di studio oltre che di divertimento.

Restano invariate le modalità per accedere al wi-fi pubblico ed usufruire del servizio: chi interessato deve semplicemente registrarsi con un numero di cellulare, sul quale poter ricevere (tramite SMS) una password personale. In questo modo, è possibile navigare senza limitazioni in tutte le aree comunali dotate di connessione. Da ricordare il limite di 60 minuti per ciascuna connessione, allo scadere della quale è sufficiente effettuare una nuovo login per poter proseguire.

La navigazione “free” è attiva in 9 giardini pubblici, 7 Piazze e 16 strutture pubbliche.

Condividi
monza in diretta

Join the Conversation