Scuole online: cosa sono, come funzionano, quando sceglierle

Potresti aver sentito parlare delle scuole online da un amico che ha abbandonato i banchi dopo essere stato bocciato più volte e senza aver conseguito il diploma e...

522 0
522 0

Potresti aver sentito parlare delle scuole online da un amico che ha abbandonato i banchi dopo essere stato bocciato più volte e senza aver conseguito il diploma e in un secondo momento ha scelto di conseguire il titolo grazie al recupero anni scolastici. Se l’argomento ti incuriosisce ma non hai un’idea ben precisa di cosa sono e come funzionano le scuole online, scopri i servizi su ScuolaOnline.com e altri siti simili e continua a leggere questa breve guida per alcune informazioni di base.

Una guida essenziale al mondo delle scuole online

Sono sempre più numerosi anche in Italia gli istituti privati che offrono percorsi formativi di diverso grado e di diversi indirizzi a chi è alla ricerca di alternative alla scuola tradizionale perché, appunto, ha subito numerose bocciature e ha bisogno di recuperare velocemente il tempo perduto, vuole conseguire in fretta un titolo di studio da sfruttare sul mercato del lavoro, a causa di impegni personali o lavorativi è letteralmente impossibilitato a frequentare le comuni lezioni ma, anche, non trova tra le proposte del territorio il percorso di studi che più gli interessa e che gli permetta di raggiungere gli obiettivi lavorativi prefissati. Molti di questi istituti privati sono anche istituti digitali e, cioè, permettono ai propri iscritti di seguire le lezioni online e di svolgere da remoto test, verifiche, esami: è per questo che si parla di scuole online.

Come sono organizzate le scuole online varia molto da istituto a istituto, va da sé, come avviene del resto per le scuole del territorio. Nella maggior parte dei casi è garantito agli iscritti l’accesso a una piattaforma dedicata in cui non ci sono solo aule virtuali in cui seguire le lezioni ma anche spazi ad hoc (forum, chat, eccetera) per interagire, e farlo anche uno a uno, con insegnanti, tutor, altri studenti. A volte le lezioni si svolgono in diretta e, cioè, a orari e secondo un calendario prefissato. Più spesso e per praticità la formula è on demand e, cioè, ogni studente può seguire le lezioni quando gli è più comodo, impegnandosi però a rispettare una scadenza e un limite temporale massimi per lo svolgimento delle singole attività didattiche.

Per restare in tema di organizzazione delle scuole online, uno degli aspetti che più stupisce chi frequenta da poco questo ambiente è il gran numero di alternative proposte agli studenti. Oggi anche in Italia si può cominciare, cioè, a studiare online dalla scuola media e continuare fino alla laurea certi di trovare nell’offerta formativa di queste realtà gli indirizzi di studio più adatti alle proprie esigenze. È per questo che studiare e diplomarsi online soprattutto è una scelta comune tra chi è alla ricerca di qualcosa di diverso dai soliti licei classici, licei scientifici, istituti tecnici che si trovano ovunque.

I titoli ottenuti online, per andare a un altro dubbio comune quando si tratta di formazione a distanza, sono validi a tutti gli effetti di legge e possono essere sfruttati cioè nelle selezioni e per i concorsi, per fare punteggio in curriculum o per iscriversi a percorsi formativi di grado superiore. Per conseguirli, infatti, lo studente deve sottoporsi a esami in tutto e per tutto simili a quelli previsti nelle scuole tradizionali e nel caso del diploma alla maturità da esterno. Una delle principali differenze rimane che si possono condensare più anni scolastici in uno, impiegando meno tempo per ottenere il titolo.

Condividi

Join the Conversation