Personale a Seregno di Riccardo Gaffuri

Il Museo dei Vignoli di Seregno ospiterà la mostra personale “La collezione Donna o Divina” del pittore Riccardo Gaffuri. Le opere in mostra propongono un percorso finalizzato a...

318 0
318 0

Il Museo dei Vignoli di Seregno ospiterà la mostra personale “La collezione Donna o Divina” del pittore Riccardo Gaffuri. Le opere in mostra propongono un percorso finalizzato a far emergere il dualismo tra il mondo patinato e seducente del divismo degli anni ’40-’50-’60, attraverso i ritratti di dive indimenticabili, e quello della donna che si nascondeva dietro la stella del cinema.

Da una parte la diva, la stupenda dea dello schermo, la magnifica ossessione, il ricordo indelebile nella mente di un numero sterminato di persone, dall’altra la donna, l’essere umano vero e fragile, colei che con gli stessi occhi ha visto il sorriso di un figlio, il tramonto rosso della sera, le mani pesanti di un uomo. La collezione è costituita da ritratti di dive come Anna Magnani, Audrey Hepburn, Grace Kelly, Greta Garbo, Lana Turner, Marilyn Monroe, Marlene Dietrich, ritratti eseguiti in maniera allegorica e critica. Inoltre ogni ritratto prevede la presentazione attraverso una scheda descrittiva nella quale verrà sintetizzato il senso profondo dell’opera stessa.

La mostra verrà inaugurata sabato 7 settembre alle ore 18 e potrà essere visitata fino al 15 settembre, nei seguenti orari: da lunedì a sabato ore 16-19; domenica ore 10-12 e 16-19.

Nato a Monza, residente in provincia di Como, Riccardo Gaffuri è una personalità eclettica. Architetto di professione, si è misurato con diversi ambiti artistici. Oltre alla pittura, che attualmente rappresenta il suo impegno artistico primario, Gaffuri si è dedicato anche alla scrittura: è infatti del 2017 la pubblicazione del suo primo romanzo “Le Pagine Nascoste” edito da BookSprint Edizioni.

Nel suo passato trova spazio anche una forte propensione per la musica attraverso la composizione di brani musicali e la partecipazione a diversi concorsi canori, tra cui la finalissima del Festival di Saint Vincent 2009 con un brano inedito intitolato “Come se”.

Condividi
monza in diretta

Join the Conversation