Monza, un Ostello della Gioventù nell’edificio dei Barnabiti

MONZA – L’edificio dei padri Barnabiti in vicolo Scuole 5 diventerà un ostello della gioventù destinato all’housing sociale, con 11 camere e 2 appartamenti adibiti allo scopo. Lo...

345 0
345 0

MONZA – L’edificio dei padri Barnabiti in vicolo Scuole 5 diventerà un ostello della gioventù destinato all’housing sociale, con 11 camere e 2 appartamenti adibiti allo scopo.

Lo ha stabilito l’amministrazione comunale approvando tramite delibera il permesso di costruire per il restauro, risanamento conservativo e adeguamento d’uso dell’edificio.

Un progetto, questo, che contribuisce a rispondere alla crescente richiesta di soluzioni abitative temporanee a costo calmierato e offrire nuove possibilità abitative a persone in differenti condizioni di fragilità per disagio sociale, economico, che si tratti di lavoratori o studenti.

La Convenzione. Di proprietà della Congregazione di Chierici Regolari di San Paolo detti Barnabiti, la struttura di 715 metri quadri di superficie lorda è stata concessa in locazione all’Impresa Sociale Il Carro SRL, che tramite opere di ristrutturazione interna garantirà la presenza di 11 camere per un totale di 250 metri quadri e due appartamenti di housing sociale per un totale di 300 metri quadri.

Il Carro SRL con la convenzione firmata assieme alla proprietà e al Comune si impegna – in quanto gestore dell’attività ricettiva extralberghiera nella forma “Ostello della gioventù”- a non mutare la destinazione d’uso dell’edificio e della sua area di pertinenza e a mettere a disposizione del Comune di Monza in maniera concordata e qualora ci fosse disponibilità un appartamento di housing sociale (per un nucleo familiare di massimo 4 elementi) a tariffe calmierate del 20% per cento rispetto al costo standard previsto.

La convenzione, che non ha scadenze temporali, prevede inoltre che l’impresa contatti prioritariamente il Comune di Monza qualora gli appartamenti di housing sociale fossero liberi, al fine di valutare congiuntamente eventuali proposte di inserimento segnalate dai Servizi Sociali comunali.

 

Condividi

Join the Conversation