Monza eventi online sui social delle Biblioteche

«Può un virus cambiare la scuola?» (Zeroseiup) è un libro scritto quasi in tempo reale, mentre i fatti succedevano. Racconta quello che è successo fra marzo e giugno...

211 0
211 0

«Può un virus cambiare la scuola?» (Zeroseiup) è un libro scritto quasi in tempo reale, mentre i fatti succedevano. Racconta quello che è successo fra marzo e giugno 2020, quando il mondo si è fermato e un virus, in tempi rapidissimi, ha costretto tutti gli abitanti del mondo a chiudersi in casa, a sospendere il lavoro, a non andare più a scuola. L’autore, Francesco Tonucci, presenterà il suo libro lunedì 1° marzo alle ore 17 sui canali social del Sistema Bibliotecario Urbano di Monza.

«In tempo di pandemia – sottolinea l’Assessore ai Sistemi Bibliotecari Pier Franco Maffè – la chiusura delle biblioteche e le misure di contenimento della mobilità hanno valorizzato l’utilità dell’accesso digitale alle risorse culturali disponibili, creando nuove opportunità di dialogo tra utenti e biblioteche. Un trend in crescita e che presenta molti aspetti positivi. Il digitale non potrà sicuramente sostituire la presenza fisica in Biblioteca, ma può rappresentare una modalità alternativa di utilizzo dei servizi anche per il futuro».

Pedagogista e ideatore del progetto internazionale «La città delle bambine e dei bambini», Francesco Tonucci è ricercatore del CNR dal 1966 e difensore instancabile della Convenzione ONU per i diritti dei bambini. La sua visione educativa e le sue proposte per promuovere la partecipazione dei bambini e il diritto al gioco sono conosciute sia in Italia che in Spagna, Portogallo, Francia e in America Latina. Ha ricevuto 6 dottorati honoris causa da Università spagnole e latinoamericane e anche il premio Unicef 2019. Ha pubblicato più di 30 libri, molti dei quali sono stati tradotti in diverse lingue. Con lo pseudonimo di «Frato» firma vignette satiriche sull’educazione, la città, i bambini e il gioco che accompagnano la riflessione dei docenti e gli attori coinvolti nel progetto «La città dei bambini». La presentazione del libro «Può un virus cambiare la scuola?» sarà trasmessa in diretta streaming sulle pagine Facebook del Sistema Bibliotecario Urbano di Monza e della Biblioteca dei ragazzi «Al segno della luna». È previsto il servizio di interpretariato LIS, grazie alla collaborazione di «ENS» («Ente Nazionale Sordi») – Sezione Provinciale Monza Brianza.

La Biblioteca San Gerardo organizza, invece, il corso «Come si impara a studiare?», finalizzato ad aiutare bambini e ragazzi a migliorare il proprio metodo di studio. Gli studenti potranno sperimentare in prima persona, attraverso esercizi e giochi, diverse strategie e tecniche per imparare a studiare in autonomia. Saranno presentate metodologie per rielaborare e memorizzare i testi da studiare, tecniche per migliorare la propria concentrazione e per organizzare il tempo da dedicare allo studio pomeridiano. «Nell’ottica di alternanza tra scuola in presenza e didattica a distanza – spiega l’Assessore – lavorare su queste competenze diventa ancor più importante, per aiutare alunni e famiglie nella gestione della complessa quotidianità scolastica». Il corso è organizzato in tre moduli da quattro incontri che si svolgeranno da remoto sulla piattaforma Google Meet: modulo classe quarta scuola primaria (sabato 6, 13, 20, 27 marzo, dalle 10 alle 10.45); modulo classe quinta scuola primaria (sabato 6, 13, 20, 27 marzo, dalle 11.45 alle 12.30); modulo classe prima scuola secondaria primo grado (sabato 6, 13, 20, 27 marzo, dalle 14.30 alle 15:30). La docente sarà Irene Pozzi, insegnante e tutor scolastico, esperta in strategie di apprendimento e metodo di studio.

Per informazioni contattare la Biblioteca San Gerardo al numero 039 326376 o all’indirizzo e-mail  monza.sangerardo@brianzabiblioteche.it. È possibile iscriversi ai corsi direttamente tramite l’app «C’è Posto», scaricabile da Play Store e App Store, o dal sito brianzabiblioteche.it

Condividi

Join the Conversation