Il cordoglio della Provincia per le vittime dell’attentato in Congo

La Provincia di Monza e della Brianza, con il Presidente Luca Santambrogio ed il Consiglio provinciale, si unisce al cordoglio per la tragica scomparsa dell’Ambasciatore D’Italia Luca Attanasio...

223 0
223 0

La Provincia di Monza e della Brianza, con il Presidente Luca Santambrogio ed il Consiglio provinciale, si unisce al cordoglio per la tragica scomparsa dell’Ambasciatore D’Italia Luca Attanasio e del carabiniere di scorta Vittorio Iacovacci, uccisi nell’attentato nella Repubblica Democratica del Congo.

“Sono lutti che hanno colpito e ferito non solo le istituzioni ma anche la nostra comunità della Brianza, fatta di tutti i cittadini dei 55 Comuni, che oggi perde uno dei suoi rappresentanti. – commenta il Presidente della Provincia di Monza e Brianza, Luca Santambrogio – Luca Attanasio era nato a Limbiate e sono tanti i brianzoli che hanno avuto il piacere di conoscerlo come persona e come professionista. Io lo sto conoscendo adesso attraverso le parole commosse e spezzate di chi lo sta ricordando: sono certo di poter dire a nome di tutti che oggi la nostra provincia perde uno dei testimoni di quei valori che da sempre contraddistinguono la gente nata in questa terra operosa ma tanto generosa e solidale”.

“Gente che nel compiere il proprio dovere ci sa mettere il cuore e l’anima senza risparmiarsi. Ai familiari di questi due connazionali caduti nello svolgimento della loro missione va il nostro più sentito abbraccio”.

“Dolore e tristezza” sono gli stati d’animo espressi dal presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, a nome di tutta la Giunta, dopo aver appreso la notizia della morte dell’ambasciatore Luca Attanasio, nativo di Saronno, in provincia di Varese, e del carabiniere Vittorio Iacovacci.

“Il cordoglio della Regione e di tutti i lombardi – ha continuato – giunga ai familiari di due vittime innocenti colpite barbaramente”.

“Siamo vicini – ha concluso Fontana – anche alle donne e agli uomini del Corpo diplomatico italiano e dell’Arma dei Carabinieri che, con dedizione e altissima professionalità, sono impegnati in ‘complicate’ zone del mondo”.

Condividi

Join the Conversation