Meda, allo studio interventi anti-esondazione del Tarò

MEDA – Padre, ma a volte anche patrigno quando, gonfiando le sue acque, finisce per esondare e creare scompensi al territorio che lo circonda. L’amministrazione comunale di Meda...

356 0
356 0

MEDA – Padre, ma a volte anche patrigno quando, gonfiando le sue acque, finisce per esondare e creare scompensi al territorio che lo circonda. L’amministrazione comunale di Meda vuole mettere mano alla sicurezza del torrente Tarò che l’attraversa con uno sviluppo di circa tre chilometri.

“Il torrente – spiega la giunta – è qualificato come reticolo idrico principale la cui competenza ricade in campo a Regione Lombardia e Agenzia Interregionale per il fiume Po, il bacino del torrente è alimentato verso nord in comune di Meda da alcune rogge a carattere torrentizio che attraversano un territorio collinare e boscato detto della Brughiera”.

Questo reticolo secondario compete invece al comune ed è proprio lui a essere quindi oggetto di una riflessione. “Nell’ultimo decennio – specifica infatti la giunta – per effetto di precipitazioni consistenti e concentrate, il torrente in questione è esondato andando ad allagare ampie zone del territorio provocando danni alle infrastrutture pubbliche e private”.

In particolare, gli eventi atmosferici del 2014 avevano aperto la strada a uno “Studio idraulico del sottobacino idrografico dei torrenti Tarò- Certesa- Roggia Vecchia nel tratto che va dalle sorgenti alla confluenza con il fiume Seveso”.

L’intervento principe con cui il Comune di Meda vorrebbe definitivamente e risolutamente proteggersi da eventuali, ulteriori esondazioni riguarda vasche di laminazione da realizzare nei comuni a monte ovvero a Mariano Comense e Alzate Brianza.

Nel frattempo , però, puntualizza la giunta, “si rende necessario mitigare, per quanto possibile, l’impatto di eventi meteorologici sul tratto cittadino del torrente Tarò e nell’ambito delle rogge della Brughiera che costituiscono il reticolo idrico minore”.

Per questo il Comune intende avvalersi di un esperto che compia uno studio di dettaglio del tracciato sul piano idraulico e geologico. (articolo di Cristiano Comelli) 

Condividi

Join the Conversation