Lissone una lettera ai commercialisti per spiegare i tributi locali

Il Comune di Lissone scrive all’Ordine dei Commercialisti e degli Esperti contabili della Provincia di Monza Brianza e ai responsabili del Centro di Assistenza Fiscale di Lissone per...

190 0
190 0

Il Comune di Lissone scrive all’Ordine dei Commercialisti e degli Esperti contabili della Provincia di Monza Brianza e ai responsabili del Centro di Assistenza Fiscale di Lissone per «spiegare» i tributi locali.

Un’iniziativa dell’Amministrazione di Lissone che, come già avvenuto nelle annualità passate, ha scritto agli “addetti del mestiere” per illustrare le novità in materia di tributi locali.

La missiva giunge all’Ordine dei Commercialisti e al CAF in concomitanza con il periodo di compilazione dei Modelli 730, quando molti utenti chiedono già di compilare i Modelli F24 per Imu e Tasi.

Sempre in tema tributario, il Comune di Lissone ha siglato un protocollo d’intesa con Assolombarda in materia fiscale, con l’istituzione di un tavolo di confronto per individuare le azioni per lo sviluppo del territorio e la semplificazione delle procedure burocratiche che impattano sulla vita e sui costi delle aziende, introducendo, ad esempio, un regime agevolativo in tema di ravvedimento operoso, con sanzioni ridotte e per un arco temporale portato da uno fino tre anni per eseguire il versamento dei tributi locali. Per tali semplificazioni Assolombarda indica Lissone fra le best practices da seguire.

Condividi
monza in diretta

Join the Conversation