Lissone rientro in classe per 4.500 alunni

LISSONE – Ultimazione dei lavori ancora in corso nei plessi scolastici del territorio, protocolli precauzionali pronti per essere attuati. Sarà un rientro in classe in sicurezza per gli...

643 0
643 0

LISSONE – Ultimazione dei lavori ancora in corso nei plessi scolastici del territorio, protocolli precauzionali pronti per essere attuati. Sarà un rientro in classe in sicurezza per gli oltre 4.500 bambini e bambine che si preparano ad affrontare il nuovo anno scolastico frequentando le Scuole dell’infanzia, Primarie e Secondarie di Primo grado del territorio.

Il numero degli iscritti per l’annualità scolastica 2020/2021 – sulla base del quale verrà poi redatto il nuovo Piano di diritto allo studio con stanziamento di fondi per un’istruzione moderna e di qualità – è di fatto in linea con quello degli anni precedenti.

Nel dettaglio, saranno 1.949 gli alunni che frequenteranno le Scuole Primarie (erano 1960 nel 2019/2020), suddivisi in 90 classi. Sul totale della popolazione scolastica, il 17,3% è di origine straniera. Entrando nello specifico, la scuola Dante accoglierà 373 alunni, la Tasso 302, la Moro 377, la San Mauro 359, la De Amicis 277 e la Buonarroti 261.

Leggero incremento nel numero di alunni iscritti alle Scuole Secondarie di primo grado: sono 1265 gli studenti che attendono il suono della prima campanella, 30 in più del 2019/2020; le classi saranno complessivamente 60, la popolazione scolastica straniera sarà di poco inferiore al 14%. I plessi più numerosi si confermano la Farè (439 iscritti) e la Croce (431), cui fanno seguito i plessi di Santa Margherita (225) e della Bareggia (170).

Tutti i plessi sono stati soggetti a interventi, anche nell’ottica di rendere più sicuri gli spazi comuni e ottemperare alle certificazioni anti-incendio; un ampio lavoro di programmazione, frutto anche degli interventi svolti negli anni passati.

Invariato anche il numero dei piccoli utenti della Scuola dell’infanzia statale che passa dai 681 del 2019/2020 ai 678 dell’attuale annualità; 29 le classi che verranno complessivamente avviate, suddivise fra scuola Cagnola (204 alunni), Penati (159), Volturno (121), Piermarini (103) e Tiglio (91).

A questi bambini si aggiungeranno i 626 che frequenteranno le 4 Scuole dell’infanzia paritarie del territorio: Maria Bambina (302), Maria Immacolata (85), Cuore Immacolato di Maria (111) e Mater Divinae Providentiae (128).

Grande è stato l’impegno dell’Amministrazione Comunale perché le nostre scuole aprano nei tempi previsti per accogliere in sicurezza e con conforto gli studenti delle scuole dell’infanzia, primaria e secondaria di primo grado – affermano il sindaco Concettina Monguzzi e l’assessore all’Istruzione Renzo Perego – Numerosi sono stati gli incontri con i dirigenti scolastici ed i responsabili delle scuole dell’infanzia paritarie per decidere assieme e coordinare gli interventi necessari. I settori comunali, dall’istruzione ai lavori pubblici, all’economato, hanno lavorato e continuano a lavorare per rispondere appieno alle esigenze espresse: contiamo di essere pronti per l’inizio dell’anno scolastico. Non ci resta che augurare di cuore buon anno scolastico a tutti: dagli studenti agli insegnanti, al personale non docente, ai dirigenti scolastici, ai responsabili delle scuole paritarie, alle famiglie”.

Condividi

Join the Conversation