Lissone ordinanza per limitare il consumo d’acqua

LISSONE – Regolamentare l’utilizzo di acqua potabile per salvaguardarla da possibili sprechi e contenere i consumi per garantire a tutti i cittadini l’uso alimentare, domestico ed igienico in...

407 0
407 0

LISSONE – Regolamentare l’utilizzo di acqua potabile per salvaguardarla da possibili sprechi e contenere i consumi per garantire a tutti i cittadini l’uso alimentare, domestico ed igienico in una dichiarata situazione di criticità idrica.

Con questi obiettivi, il sindaco di Lissone Laura Borella ha firmato il 29 giugno l’ordinanza immediatamente eseguibile “Risparmio idrico e limitazioni per l’utilizzo dell’acqua potabile”.

Per evitare un uso improprio di una risorsa essenziale in questa fase, il provvedimento dispone che su tutto il territorio comunale siano attuate alcune limitazioni a partire dall’irrigazione e annaffiatura di giardini e prati, che sarà comunque consentita dalle ore 20 di sera fino alle ore 6 della mattina.

Non è permesso, inoltre, il prelievo e consumo di acqua potabile per lavare cortili, piazzali e veicoli privati, ad esclusione di quello svolto dagli impianti di autolavaggio. Non è consentito il riempimento di fontane ornamentali, vasche da giardino e piscine private, anche se dotate di impianto di ricircolo dell’acqua, fatta eccezione per fontane naturalistiche e specchi d’acqua con la presenza di fauna e flora ittica. Da evitare tutti gli usi dell’acqua potabile diversi da quello alimentare, domestico ed igienico.

Il Sindaco invita tutta la cittadinanza ad attuare comportamenti responsabili e sostenibili volti ad un uso razionale e corretto dell’acqua potabile, moderando il consumo, adottando alcuni accorgimenti nello stile quotidiano di vita ed evitando sprechi per preservare un bene naturale prezioso.

L’ordinanza sindacale è valida durante il periodo estivo fino al termine della fase di criticità idrica. Segue di alcuni giorni il Decreto di Regione Lombardia del 24 giugno, che dichiara lo stato di emergenza regionale a causa della grave situazione di siccità e al conseguente deficit idrico che sta interessando diverse aree del territorio.

Condividi

Join the Conversation