La vita coniugale nei consulti di cartomanzia

Le vicissitudini che talvolta intervengono a demolire il progetto amoroso di una coppia rappresentano forse le vicende più dolorose a cui i coniugi tentano di opporsi con uno...

599 0
599 0

Le vicissitudini che talvolta intervengono a demolire il progetto amoroso di una coppia rappresentano forse le vicende più dolorose a cui i coniugi tentano di opporsi con uno sforzo psicologico che provoca in loro un incontrollabile patimento. Nessuno, perfino coloro che vantano una prorompente personalità, è in grado di sostenere la sofferenza che la fine di una relazione genera nella sua anima e in questi casi la rassegnazione prende spesso il sopravvento sull’intenzione di modificare gli esiti fallimentari previsti.

Tuttavia da questo contesto può emergere chi, desideroso di ripristinare all’interno del rapporto la gioia di vivere che per anni ha caratterizzato le dinamiche matrimoniali, decide di chiedere ai cartomanti una consulenza esoterica. E’ la donna a manifestare il più delle volte il nobile intento di riottenere la fiducia e l’amore del partner ed è lei inoltre a rivolgersi eventualmente agli operatori dell’esoterico per leggere i responsi derivanti dall’interpretazione dei tarocchi. Il pubblico dei consulti di cartomanzia è costituito perlopiù dal mondo femminile che appare più sensibile rispetto quello degli uomini nel valutare situazioni sentimentali cadute in una crisi profonda.

E’ evidente che, laddove si instauri una perfetta sintonia tra il cartomante e il suo cliente, quest’ultimo debba confidargli aneddoti e episodi personali con la finalità di offrire un perimetro preciso entro il quale l’operatore dell’esoterico esprime il suo punto di vista. Raccontare avvenimenti addirittura legati all’intimità condivisa per lungo tempo col partner significa aprire le porte di una vita privata che diventa inevitabilmente patrimonio di un estraneo. Il che vuol dire che la necessità da parte del cliente di fornire materiale biografico a questa singolare figura professionale deve presupporre la certezza che tale soggetto goda di una limpida credibilità. L’affidabilità che viene misurata dal cliente, cioè, è quella in presenza della quale non sarà mai costretto a verificare che le sue rivelazioni risultino oggetto di compromessi o perfino di ricatti.

Quali sono gli argomenti che contraddistinguono il dialogo tra operatore dell’esoterico e cliente?

Posto che il tema amoroso e in particolare le sue decadenti deviazioni costituiscono l’argomento più ricorrente nei consulti di cartomanzia, è facile intuire che ogni esperienza vissuta col partner debba essere descritta all’operatore dell’esoterico perchè quest’ultimo sia in grado di cogliere nelle carte nuovi spunti conoscitivi. Pertanto si tratta di segnalare momenti di vita familiare di cui neppure amici di vecchia data sono a conoscenza, ma l’esigenza di risolvere le problematiche che inficiano una relazione prevalgono sulla riservatezza da applicare a questi eventi. I cartomanti chiamati a fornire suggerimenti validi per recuperare un rapporto che si avvia alla sua triste conclusione, interrogano i tarocchi per comprendere anzitutto il significato celato dietro ai fatti accaduti. Superata questa fase iniziale, a loro è attribuito l’arduo compito di individuare ogni comportamento idoneo a stravolgere le circostanze negative finora registrate. Interpretando i simboli di ogni carta in stretta connessione con la vicenda narrata dal cliente, gli operatori dell’esoterico si assumono la responsabilità di incidere sul suo destino a tal punto da consigliare frequentazioni e accorgimenti puntuali da realizzare nel quotidiano. Il ricorso ai tarocchi determina considerazioni da parte degli scettici a dir poco critiche nella convinzione peraltro legittima che sollecitare la dimensione esoterica non significa altro che alimentare illusioni e prospettive su congetture fondate. Ritenere che sensazioni del tutto irrazionali possano sostituire un saggio ragionamento appartiene secondo loro ad una scelta che soltanto individui fragili e spesso ignoranti possono prendere in seria considerazione. La loro posizione però non tiene conto del fatto che alcuni illustri personaggi della politica, del mondo economico e dello spettacolo si sono rivolti a cartomanti per ascoltare il loro parere sopra decisioni importanti da attuare.

Le valutazioni offerte da un’impresa che fornisce servizi esoterici al telefono

I proprietari di cartomantidellasoluzione sottolineano l’attenzione maniacale da loro assegnata alla privacy del cliente nella consapevolezza che ogni confidenza svelata da quest’ultimo rimane entro la conversazione sviluppata tra le due parti in commedia. Ricordando che la tutela che ruota attorno ai fatti personali risponde al contenuto delle leggi vigenti, essi intendono tuttavia evidenziare che il silenzio che cala sulle confessioni ricevute rappresenta inoltre un fattore fondamentale per infondere nel cliente la fiducia verso il cartomante prescelto. Diversamente l’operatore dell’esoterico non otterrà le confidenze del suo cliente che, chiudendosi in se stesso, sancirà l’immediata cessazione di qualsiasi forma di colloquio.

Condividi

Join the Conversation