Il concorso musicale “Elsa Pozzoli” rinviato al 2021

SEREGNO – Anche il concorso pianistico giovanile “Tributo a Elsa Pozzoli” si arrende di fronte all’emergenza sanitaria. Il Comitato Esecutivo del Concorso, di intesa con l’Amministrazione Comunale, ha...

197 0
197 0

SEREGNO – Anche il concorso pianistico giovanile “Tributo a Elsa Pozzoli” si arrende di fronte all’emergenza sanitaria. Il Comitato Esecutivo del Concorso, di intesa con l’Amministrazione Comunale, ha nei giorni scorsi rinviato al 2021 la quinta edizione del concorso, la prima con la nuova denominazione ispirata alla figlia di Ettore Pozzoli (nelle prime quattro edizioni, il concorso era denominato “Il Pozzolino”).

Il Comitato Esecutivo ha individuato le nuove date: il Concorso si svolgerà tra il 17 ed il 20 giugno 2021. Invariato il bando del concorso, mentre è previsto che il vincitore della Categoria D ottenga, come premio, un recital da tenersi in città in occasione del Concorso Pianistico Internazionale Ettore Pozzoli, che andrà in agenda per il prossimo autunno.

“Il rinvio è stata una scelta tanto dolorosa quanto necessaria – sottolinea l’assessore alla cultura Federica Perelli -. Il nostro è un concorso internazionale, con giudici e concorrenti che provengono da varie parti del mondo. Stanti le gravi incertezze relative alla mobilità tra un Paese e l’altro, non è davvero possibile programmare in maniera adeguata un concorso che avevamo messo in calendario nel mese di novembre. Da qui la decisione di proporre tutto per l’anno venturo. Un rinvio che cogliamo come stimolo e sprone a lavorare ancora più intensamente al progetto del concorso pianistico per artisti Under 18, che da questa edizione abbiamo voluto dedicare alla figura di Elsa Pozzoli, che tanta influenza ebbe sul percorso artistico ed umano del padre”.

Elsa è l’unica figlia avuta da Ettore Pozzoli e da sua moglie Gina Gambini. Nata nel 1903, ebbe vita molto breve: una febbre, infatti, la portò via all’età di tre anni. L’evento luttuoso segnò Ettore Pozzoli in maniera indelebile, non solo come uomo, ma anche come musicista. I suoi biografi, infatti, sottolineano come, dopo quell’episodio, Ettore Pozzoli abbia intensificato la propria attività di didatta e di compositore con lo scopo di accompagnare sempre più e sempre meglio i giovani sulla strada dell’apprendimento della musica. Il grande amore ed il grande dolore per la figlia Elsa sono stati motori straordinari dell’attività artistica.

Il concorso “Elsa Pozzoli” è riservato a pianisti nati a partire dal 1 gennaio 2003, che saranno suddivisi in quattro fasce di età. Il programma richiesto sarà modulato in base alla categoria di appartenenza: a tutti, però, sarà richiesto di eseguire studi o brani scritti da Ettore Pozzoli.

La storia del Concorso è ancora breve, ma già scorgendo l’albo d’oro si leggono nomi che si stanno affermando in maniera importante nel panorama internazionale: Eva Ghevorghian, che oggi ha 17 anni ed è già una star internazionale, Matias Antonio Glavinic, oggi dodicenne e fresco vincitore del primo premio assoluto al Concorso Internazionale di Zagabria, e Elia Cecino, che pochi mesi fa è stato finalista al Concorso Pozzoli. L’obiettivo di questa edizione dell’Elsa Pozzoli sarà confermare la dimensione internazionale dell’evento e richiamare l’attenzione di talenti che in prospettiva possano esprimersi anche in contesti più importanti.

Condividi

Join the Conversation