Giussano, il 27 dicembre si inaugura la nuova piazza a San Gian

GIUSSANO – Mercoledì 27 dicembre, al termine della Santa Messa che verrà celebrata alle 20.30 nella chiesa di “San Giovanni in Baraggia”, si terrà l’inaugurazione della nuova Piazza del...

546 0
546 0

GIUSSANO – Mercoledì 27 dicembre, al termine della Santa Messa che verrà celebrata alle 20.30 nella chiesa di “San Giovanni in Baraggia”, si terrà l’inaugurazione della nuova Piazza del comparto storico di San Gian.

Proprio in queste ore si stanno concludendo i lavori di riqualificazione che hanno interessato il rione di Robbiano: terminate le opere che hanno riqualificato lo spazio antistante alla storica chiesetta, sono in fase di definizione gli interventi relativi agli spazi verdi che coroneranno il progetto di restyling.

Il taglio del nastro vedrà la presenza del Sindaco Marco Citterio e dell’assessore ai Lavori Pubblici Giacomo Crippa, parteciperà il parroco don Emanuele Salvioni che benedirà lo spazio antistante la storica chiesetta. Il momento di festa vedrà anche la partecipazione dei volontari da sempre impegnati per la comunità di Robbiano che al termine dell’inaugurazione offriranno panettone, the caldo e vin brulé.

“Restituiamo alla città, in modo particolare ai residenti di San Gian e a chi qua è cresciuto o è particolarmente legato per ragioni familiari, uno spazio di relazione che valorizza la storicità del Rione – affermano Marco Citterio, Sindaco di Giussano e Giacomo Crippa, assessore ai Lavori Pubblici – L’impatto visivo, estetico e luminoso farà di questo spazio un luogo di pregio a disposizione della collettività”.

Con la realizzazione della nuova piazza, pedonale e non accessibile alle auto, viene valorizzato il complesso della chiesa di San Giovanni in Baraggia e del suo convento, poi convertito in cascina, che si possono trovare già nella cartografia storica del catasto teresiano, datato 1721.

I lavori hanno previsto il totale rinnovamento dell’area antistante la chiesa di “San Giovanni in Baraggia” con la realizzazione di un sagrato che si sviluppa perpendicolarmente alla facciata dell’edificio religioso, creando così un cannocchiale visivo in precedenza non esistente caratterizzato da un canale prospettico lungo tutta via Donizetti.

Le nuove piantumazioni e la definizione di un’area verde completeranno un intervento che, oltre all’indubbio valore storico e sociale, permetterà una maggior sicurezza per gli automobilisti e per i residenti.

Già nel dicembre 2022 erano state completate le modifiche alla viabilità che hanno visto distanziare la strada dall’edificio storico costituito dalla chiesa: rivisto l’innesto tra via Toscanini e Donizetti con l’addolcimento delle curvature di quest’ultima, eliminato il collegamento di via Toscanini su via Donizetti proprio per consentire la pedonalizzazione della piazza.

Condividi

Join the Conversation